Istituzione del tribunale di Olbia
Corda, Pd: "Viscale lede l'unità del territorio"

OLBIA. Il Segretario Angela Corda con la segreteria del Partito Democratico di Olbia, unitamente al gruppo consiliare e al partito si sono espressi in merito alle dichiarazioni del segretario provinciale del partito Tommaso Viscale che ha sostenuto la necessità di mantenere il tribunale a Tempio. Riportiamo nella sua forma integrale la nota stampa del Pd cittadino.

 

"La battaglia sostenuta con forza dal partito democratico di Olbia è fondata sulla consapevolezza che occorre sostenere la vertenza a favore di un presidio di giustizia in città per offrire un adeguato ai nostri cittadini in rapporto alla mole di contenziosi che giustificano la rivendicazione della sede centrale di Tribunale in città. 


Il Partito Democratico di Olbia esprime un profondo dissenso ed imbarazzo rispetto alle inopportune e gravi affermazioni  del Visicale che ledono l'unità del nostro territorio. Il partito democratico di Olbia e la città tutta si rifiuta di essere rappresentata da una linea politica dettata da un organismo virtuale provinciale che di fatto non esiste. Noi siamo ancora in attesa che il partito, a livello nazionale, si esprima sulle gravi irregolarità  procedurali effettuate per falsare il risultato del congresso provinciale che ha volutamente  escluso la città di Olbia. Noi avevamo già denunciato l'assurdità della "proposta" politica sostenuta dai sostenitori di Visicale: l'anti olbiesità. 

Con questa aberrazione il Visicale ha messo insieme le folli pulsioni localiste e campaniliste che stanno devastando la Gallura, radicalizzando quella guerra ad Olbia che stiamo verificando su tutti i fronti.

Purtroppo, gli sponsor politici più impegnati a sostenere Visicale ed i suoi sodali, provengono dal PD di Olbia. Ma non siamo noi". 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche