Olbia, convenzione comune-università
Rinnovata per altri tre anni con il sogno della nuova sede

OLBIA. Il polo universitario di Olbia è una grandissima risorsa per il territorio. Lo dimostrano il numero degli iscritti che ogni anno frequentano corsi di alto livello predisposti dall'Università di Sassari in convenzione con il comune di Olbia. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa in comune alla presenza del rettore Massimo Carpinelli del sindaco di Olbia e del direttore generale Guido Croci sono stati illustrati i particolari del rinnovo dell'accordo che tra le istituzioni che renderà operativi i prossimi tre anni di insegnamenti universitari. Economia e management del turismo è l'indirizzo previsto al momento nel polo universitario, ma non è detto che il futuro possa riservare anche altro. A partire dalla nuova sede che potrebbe trovare casa proprio nel centro storico di Olbia e così dare un volto nuovo ad una città che ha bisogno di nuovi impulsi. 

Il sindaco, Gianni Giovannelli, ha espresso tutta la sua soddisfazione per questo rinnovo: "Oggi è un momento importante di condivisione di questa sottoscrizione che da anni abbiamo con l'Universita degli studi di Sassari. Accordi che oggi rinnoviamo. Sono venuti meno 15 milioni di euro di trasferimenti pubblici nell'arco di questi cinque anni, questo ci ha bloccato e ha fatto risentire molto gli incentivi che il comune ha potuto dare all'università. Abbiamo però rinunciato a tante cose per mantenere così un impegno con i nostri giovani. Continuiamo a fare sacrifici per avere l'università qui. 
La sede è sempre nell'aeroporto, ma la nostra speranza è sempre quella di riuscire a trovare le risorse finanziarie per trasferirla al centro all'interno della struttura dell'ex sede della guardia di Finanza che il comune ha acquisito, ma che non ha fondi per ristrutturare. Oggi manca al tavolo la Geasar che fa ovviamente parte di questo importante accordo. Il comune di Olbia ha trovato nella Geasar un partner di grande peso che mette a disposizione i locali a prezzi molto bassi rispetto al costo di mercato". 

E anche il nuovo rettore Massimo Carpinelli ha evidenziato l'importanza di questa sottoscrizione: "L'università  di Sassari ha investito nel passato e ha intenzione di continuare ad investire in questo territorio per far si che la presenza di studenti continui a crescere, così come il numero dei docenti. Il territorio di Olbia e tutta la parte del nord est è per noi molto importante anche a livello culturale. Siamo contenti di investire su questo territorio, con un buon rapporto tra noi università e le istituzioni che hanno aiutato anche nell'ambito delle infrastrutture. "Altri tre anni dunque per il polo universitario che comincia ad avere anche la sua storia e che va avanti ormai dal 2001 quando venne firmato il primo accordo". Il comune di Olbia investe circa 210mila euro annui per finanziare ricercatori a tempo indeterminato, borse di studio e personale tecnico.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS