Fasolino:"Nizzi è il candidato sindaco"
Ma Forza Italia si spacca sulla scelta

OLBIA. Con un comunicato stampa il consigliere regionale, sindaco di Golfo Aranci e commissario provinciale di Forza Italia, Giuseppe Fasolino ha comunicato la scelta di Forza Italia per le elezioni comunale di Olbia: il candidato sindaco sarà Settimo Nizzi. C'è da scommettere, però, che la forzatura non concordata con il gruppo dei consiglieri comunali olbiesi produrrà un vero e proprio terremoto all'interno del partito. Anche oggi la Forza Italia olbiese ha disconosciuto il sondaggio condotto da Alessandra Ghisleri dell'istituto Euromedia Research che sarebbe costato diecimila euro. I consiglieri avrebbero espresso parere contrario al sondaggio e nonostante le rassicurazioni, a loro dire del consigliere Fasolino, sarebbero stati scavalcati dalle decisioni del vero protagonista e vero dominus di questa vicenda: proprio lui, Settimo Nizzi.

Ci sarebbe, addirittura, in merito alla gestione del sondaggio una denuncia all'Agcom per la violazione di alcune norme sui sondaggi anche da alcuni esponenti della sinistra che non avrebbero gradito la vittoria, seppur "virtuale" del gradimento degli olbiesi, di Carlo Careddu, esponente del Pd1 su Jacopo Merlini avvocato in lizza come uno dei probabili candidati sindaci della coalizione del centro sinistra della corrente di Gian Piero Scanu. Insomma si stanno scaldando i motori per una competizione elettorale che si preannuncia scoppiettante. Di seguito pubblichiamo la nota stampa di Fasolino che ha voluto spazzare via le polemiche sottolineando la serietà dell'Istituto di sondaggi utilizzato oltreché da Silvio Berlusconi, in tempi recenti anche da Massimo Giannini nella sua trasmissione in onda su Raitrè, Ballarò. Il consigliere regionale ha parlato di Nizzi come del candidato più forte di Forza Italia: "Non c'è partita con gli altri, è una vecchia conoscenza-ha detto Fasolino-. E nonostante le ampie rassicurazioni del sindaco di Golfo Aranci, la "vecchia conoscenza" sembra proprio aver fatto un brutto scherzo al partito olbiese che ora prepara la sua contromossa:

«Sarà Settimo Nizzi per Forza Italia il candidato a sindaco da portare al tavolo delle trattative con le altre forze della coalizione». Una scelta chiara comunicata dal gruppo di lavoro interno al partito berlusconiano che in questi mesi ha silentemente lavorato per individuare il migliore candidato possibile. La decisione è arrivata oggi dopo una giornata passata tra spaccature e polemiche interne al partito che hanno visto cinque consiglieri comunali disapprovare il metodo del sondaggio quale criterio per l’individuazione del candidato sindaco forzista.

«Una scelta, quella di Nizzi– rimarcano gli esponenti del gruppo di lavoro - che trae origine dalla lettura dei dati del test pre-elettorale commissionato proprio per tastare il terreno ed avere più di un’informazione sul candidato sindaco preferito dagli Olbiesi. L’esito ha fornito diverse indicazioni utili per la campagna elettorale, ma in primis, senza tema di smentita, in nominativo del candidato più accreditato».

«La linea guida - dichiara il commissario provinciale di Forza Italia, Giuseppe Fasolino, Fasolino - è stata quella di lavorare per il bene del partito, con l'obiettivo di far tornare il Forza Italia ed il centrodestra alla guida della città. Si è perciò cercato di trovare il metodo più oggettivo per procedere alla scelta del nostro partito, di qui il ricorso al un sondaggio, commissionato ad una società esterna ed in particolare ad Alessandra Ghisleri e all'istituto Euromedia Research». 

«D'altronde – aggiunge il commissario forzista - parliamo di uno dei sondaggisti più noti d’Italia, esperta di rilevazioni su intenzioni di voto e popolarità di partiti e leader politici ed utilizzata anche da note trasmissioni televisive quali ad esempio Ballarò, che sicuramente meglio di altri è in grado di interpretare le risposte e le intenzioni di voto espresse. Per dovere di cronaca, pur condividendo le giuste ambizioni personali devo dare atto che di contro non è stata mai formulata una proposta oggettiva alternativa che andasse oltre la scelta diretta dei singoli». 

«Il risultato – conclude la nota del partito - è che di fatto non c’è partita, il candidato più forte per Forza Italia, con ampio distacco, è una vecchia conoscenza: Settimo Nizzi. Pertanto sarà lui nominativo per Forza Italia proposto al tavolo degli alleati, da quelli storici sino al panorama delle liste civiche che in questi mesi stanno lavorando intorno ad un progetto politico per la città. Obiettivo far tornare Olbia ad essere Olbia: motore economico e sociale della Sardegna».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA