Olbia-Torres, no alla vendita di alcol
L'ordinanza del sindaco di Olbia

OLBIA. Il sindaco di Olbia ha firmato una nuova ordinanza per il divieto di somministrazione di bevande alcoliche in occasione dell'incontro di calcio Olbia-Sef Torres in programma domani nel centro gallurese. Nei giorni scorsi aveva fatto discutere il provvedimento per la limitazione della vendita dei biglietti ai soli residenti di Olbia. 


"OGGETTO: Ordinanza contingibile ed urgente. Divieto di somministrazione di bevande alcoliche in occasione dell’incontro di calcio Olbia - Sef Torres 1903 del 6 gennaio 2016. 

IL SINDACO 

PREMESSO CHE in data 6 gennaio 2016, alle ore 14.30, presso lo Stadio Bruno Nespoli di Olbia, si svolgerà l’incontro di calcio tra le squadre dell’Olbia e della Sef Torres 1903, valevole per il Campionato di serie D, girone G;
RITENUTO NECESSARIO, per motivi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, contribuire ad assicurare le migliori condizioni possibili per un sereno svolgimento dell’incontro tra le due compagini; 

DATO ATTO che l’Ufficio Gabinetto della Questura di Sassari con nota del 4 gennaio 2016, ha previsto una serie di misure atte a perseguire i suddetti scopi, di competenza dell’Amministrazione Comunale;
CONSIDERATO CHE tra le varie misure, appare opportuno adottare il divieto di somministrazione di bevande alcoliche per tutti gli esercizi pubblici situati nel raggio di 500 metri dagli ingressi dello Stadio Bruno Nespoli nella giornata di mercoledì 6 gennaio 2016, dalle ore 11,30 alle ore 19,15 e, inoltre, disporre che negli stessi succitati orari la somministrazione e la vendita delle altre bevande avvenga esclusivamente in bicchieri di carta o di plastica per tutti gli esercizi pubblici situati in un raggio di 500 metri dagli ingressi dell’impianto sportivo, 

RITENUTO altresì necessario vietare la detenzione di bottiglie e di bicchieri di vetro da parte degli sportivi diretti allo stadio, e comunque nel raggio di 500 metri dagli ingressi dell’impianto sportivo; VISTI gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. 267/2000, che attribuiscono al Sindaco la competenza in ordine all’adozione di atti, nei casi previsti dalla legge, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini; 

ORDINA 

Per motivi di tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana, e per le restanti motivazioni indicate in premessa, per la giornata del 6 gennaio 2016, il divieto di somministrazione di bevande 

Ordinanza del Sindaco N. 1 del 05/01/2016 Pagina 1 di 2 

alcoliche negli esercizi pubblici situati nel raggio di 500 metri dagli ingressi dello Stadio Bruno Nespoli, dalle ore 11,30 alle ore 19,15;
Che dalle ore 11,30 alle ore 19,15 del 6 gennaio 2016 la vendita delle altre bevande avvenga esclusivamente in bicchieri di carta o di plastica per tutti gli esercizi pubblici situati in un raggio di 500 metri dagli ingressi dell’impianto sportivo; 

Il divieto, dalle ore 11,30 alle ore 19,15 del 6 gennaio 2016, di detenere bottiglie e bicchieri in vetro da parte degli sportivi diretti allo stadio, e comunque nel raggio di 500 metri dagli ingressi dell’impianto sportivo; 

INOLTRE DISPONE
La trasmissione preventiva della presente ordinanza al Prefetto di Sassari 

La trasmissione della presente ordinanza: 

  1. 1. -  All’Ufficio messi comunali, per la pubblicazione all’albo Pretorio online;
  2. 2. -  Al CED per la pubblicazione sul sito internet del Comune;
  3. 3. -  Alla stampa per la divulgazione ;
  4. 4. -  al Prefetto di Sassari;
  5. 5. -  al Comando Carabinieri;
  6. 6. -  al Questore della provincia di Sassari;
  7. 7. -  alla sede del Comando di Polizia Locale.
    La Polizia Locale e le Forze dell’Ordine sono incaricate dell’esecuzione della presente Ordinanza.
    L’inosservanza della presente ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 650 c.p. (arresto fino a tre mesi o ammenda fino a 206 euro).
    Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al T.A.R. entro 60 giorni dalla data di pubblicazione all’Albo pretorio di questo Comune, o al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla data di pubblicazione all’Albo pretorio di questo Comune.
    Olbia, 05/01/2016
    Il Responsabile di Procedimento.
  8. 8. Il Sindaco
    On. Giovanni Maria Enrico Giovannelli

    Atto firmato digitalmente
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA