Nasce la commissione donne e parità delle Cooperative Italiane

OLBIA. Il 16 giugno, è nata la Commissione Donne e Parità dell’Alleanza Cooperative Italiane, formalmente costituita a Roma, presso il Palazzo della Cooperazione di via Torino, momento fondamentale del percorso costitutivo dell’Alleanza delle Cooperative Italiane che considera le politiche per l’equilibrio di genere un driver strategico della nuova organizzazione. Un contributo, quello dell’Alleanza, al superamento del gap sull’occupazione femminile e sul ruolo delle donne che ancora colloca il nostro Paese come fanalino di coda in Europa. E nello stesso tempo l’indicazione di una direzione per la tanto auspicata ripresa della crescita. Le tre Centrali Cooperative che costituiscono l’Alleanza (AGCI, Confcooperative, Legacoop) hanno infatti condiviso l’opportunità di dar vita ad un organismo per le Politiche di genere e di Pari Opportunità, la Commissione Donne e Parità, con l’obiettivo di valorizzare e sviluppare il lavoro dei tre preesistenti organismi di parità, in due direzioni: la promozione di politiche e strumenti per la conciliazione vita/lavoro, il sostegno ai percorsi di carriera al femminile e per l’equilibrio di genere nella governance. Roma la costituzione ufficiale del nuovo Organismo che lavorerà per la promozione di politiche e strumenti per la conciliazione vita/lavoro, il sostegno ai percorsi di carriera al femminile e per l’equilibrio di genere nella Governance.

Per la Sardegna era presente Rosina Niola, presidente della Cooperativa Voglia di Vivere di Calangianus che, da due mandati su delega del Presidente, Michele Fiori, rappresenta AGCI Gallura quale componente del Coordinamento Donne AGCI e, ieri, ha partecipato in qualità di Delegata alla costituzione ufficiale del nuovo organismo Commissione Donne e Parità dell’Alleanza Cooperative Italiane.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche