Al via la pedalata ecologica a Olbia
Domani migliaia di bici per le vie della città

OLBIA. Fervono i preparativi per la tradizionale “Pedalata” che si svolgerà domani a Olbia e che  da oltre 30 anni rappresenta uno degli appuntamenti fissi più attesi da parte dei nostri concittadini.
La macchina organizzativa sta perfezionando gli ultimi particolari, per fare in modo che anche quest’anno la manifestazione abbia il solito successo di adesioni che la pone tra le più partecipate a livello nazionale, tenuto conto del rapporto tra il numero degli abitanti di Olbia e gli iscritti (lo scorso anno gli “ufficiali” furono oltre 1.600).

Il “tema” di quest’anno è dedicato alla sicurezza stradale dei ciclisti, ai loro diritti e relativi doveri nell’ ambito del traffico cittadino ed extraurbano, nonché della sensibilizzazione di tutti gli utenti della strada per un rispetto reciproco.
#iovogliopedalaresicuro, questo lo slogan che tutti i partecipanti della Pedalata porteranno sulle magliette, inserendosi in una “Campagna” del Governo e di diverse Associazioni che, a livello nazionale, con spot televisivi e manifestazioni varie, stanno sostenendo questo importante tema.

Non solo diritti da accampare, però,  da parte degli amanti della bici, ma una serie di raccomandazioni (in una sorta di “Decalogo” allegato) che la Società ciclistica Terranova propone con la sua tradizionale manifestazione di chiusura  della  intensa attività organizzativa annuale ai numerosi appassionati delle due ruote.
Anche quest’anno la linea  di partenza e arrivo avverrà in via Vicenza (di fronte all’Istituto Tecnico Deffenu), presso la  Sede Sociale della società organizzatrice. Dopo aver percorso il primo tratto delle ex “Piste Ciclabili” della Zona Bandinu, la Pedalata toccherà tutti i quartieri di Olbia e, dopo le soste di fronte alla  Piazza S. Simplicio, si concluderà con le solite premiazioni ritornando in Via Vicenza.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA