I migliori oli extra vergini in concorso
L'obiettivo è quello di valorizzare i prodotti sardi

OLBIA. La Coldiretti Sassari, in collaborazione con il Comune di Sassari, la Camera di Commercio di Sassari e l’Appos, promuove un concorso per l'assegnazione del premio “Ozzu Sardu 2017 – 2° Concorso Città di Sassari per i migliori oli extra vergine d’oliva”.
Il concorso si propone di valorizzare: l’olio extra vergine di oliva prodotto nel nord Sardegna (province di Sassari e Olbia Tempio) e nelle altre provincie sarde, per favorirne la conoscenza e l’apprezzamento da parte dei consumatori; sostenere gli operatori del settore che tendono al miglioramento della qualità del prodotto; promuovere la Sardegna sfruttando la tipicità degli oli prodotti, la tradizione olivicola e olearia delle diverse zone di produzione quali elementi attrattivi e veicolanti per l’immagine del territorio.

Il secondo concorso Città di Sassari prevede quattro sezioni: Sezione Aziende Nord Sardegna; Sezione Aziende Fuori Provincia; Sezione Hobbisti Nord Sardegna; Sezione Hobbisti Fuori Provincia. Sono premiati gli oli delle quattro categorie che ottengono i primi tre posti per le tipologie: fruttato intenso, fruttato medio e fruttato leggero. Una menzione speciale sarà consegnata sia al miglior olio biologico sia al miglior monocultivar.
Per partecipare al concorso bisogna consegnare entro e non oltre il 10 gennaio 2017 la scheda di adesione e due contenitori non contaminati di olio da 500 cc in forma anonima presso la sede della Coldiretti Sassari o sede Appos in via Budapest, 10/a.

I campioni di olio ammessi al concorso saranno sottoposti a un esame organolettico e a un esame chimico-fisico. L’esame organolettico sarà effettuato da una commissione di degustazione (Panel) nominata dalla Camera di Commercio di Sassari e composta da un Capo Panel e da 8-12 assaggiatori iscritti nell’elenco regionale dei tecnici ed esperti di oli di oliva vergini ed extra vergini, che operano con il metodo del Panel Test e in base ad una scheda di analisi sensoriale. La giuria, che opererà a porte chiuse, sarà assistita da un segretario nominato dalla Camera di Commercio di Sassari. I campioni di olio sottoposti agli esami saranno anonimizzati e muniti solo di una sigla distintiva.
L’analisi chimico–fisica sarà effettuata da un tecnico della Coldiretti e da un tecnico Appos. Ciascun campione d’olio fornito dal produttore sarà analizzato con strumentazione Oxi Tester. L’analisi chimico–fisica prevede l’analisi dei parametri di acidità e perossidi.

Agli oli premiati sarà conferita una targa. Per tutti gli oli partecipanti non premiati è prevista la consegna di un attestato di partecipazione e di una scheda sintetica delle caratteristiche organolettiche e chimico fisiche.
La proclamazione dei vincitori sarà ufficializzata in occasione della cerimonia di premiazione che si svolgerà a Sassari venerdì 27 gennaio 2017.
Il costo è di 15 euro per gli hobbisti e 30 euro per le aziende. Per ottenere ulteriori informazioni, contattere i numeri di telefono 079/2112427-424 o scrivere a: serena.sanna@coldiretti.it; info@appossassari.com.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA