Celebrazioni dell'Arma ad Alà dei Sardi in ricordo dell'appuntato Giuseppe Nieddu

OLBIA. Domani 8 dicembre 2016, alle ore 10, presso il cimitero comunale di Alà dei Sardi, si terrà una breve cerimonia per commemorare il sacrificio dell’Appuntato scelto Giuseppe Nieddu in occasione del 25° Anniversario della sua uccisione. Seguirà una SS Messa che sarà officiata da Mons.Corrado Melis, Vescovo di Ozieri, presso la chiesa di sant’Agostino.

Il graduato, che svolgeva servizio investigativo al Nucleo Operativo della Compagnia di Olbia, fu ucciso all’alba dell’8 dicembre del 1991 da un pregiudicato di Orune (NU) che lo aspettava fuori dall’abitazione e non gli diede scampo trucidandolo con un fucile da caccia mentre il militare si stava recando a caccia.
Le indagini successive che portarono alla cattura dell’assassino appurarono che il militare fu giustiziato per l’impegno personale ed i risultati ottenuti nella conduzione di un’investigazione inerente a un traffico di banconote falsificate e di stupefacenti che vedeva il suo omicida ampiamente coinvolto con un ruolo di vertice.

A riconoscimento dell’impegno e della dedizione profusi dal militare nell’espletamento del servizio, l’allora Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro conferì il 17 novembre 1992 all’Appuntato scelto. Giuseppe Nieddu la Medaglia d’Oro al Valor Civile con la seguente motivazione:
“Con intelligente e rischiosa attività di indagine in ambienti delinquenziali, acquisiva probanti elementi a carico di pericoloso criminale che, per assicurarsi l’impunità, non esitava a colpirlo proditoriamente a morte. Chiaro esempio di eccezionale coraggio e sprezzo del pericolo spinti fino all’estremo sacrificio. 8 dicembre 1991 - Olbia (SS)”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA