Golfo Aranci

Premio Letterario città di Olbia
Ecco i finalisti, la premiazione venerdì 16

OLBIA. «Il Premio Letterario Città di Olbia è giunto alla sua terza edizione e suscita sempre maggiore attenzione ed interesse». Così si pronuncia l’Assessore alla Cultura Sabrina Serra in merito all’iniziativa. La premiazione dei vincitori si terrà venerdì 16 dicembre alle ore 18.00 presso la Biblioteca Simpliciana. «Il numero di partecipanti è in costante crescita – prosegue l’Assessore - e quest'anno abbiamo ricevuto oltre 170 elaborati. La novità più interessante è costituita dalla categoria juniores, istituita quest’anno e dedicata ai più giovani: il Premio sta diventando patrimonio di tutta la città e di tutte le fasce di età, e si sta affermando come straordinario mezzo di valorizzazione dei nostri dialetti. Invito tutti i cittadini a partecipare alla cerimonia di premiazione, che costituisce il momento più importante di una iniziativa seguitissima e di alto livello culturale».

Per l’occasione si esibirà la cantante Maria Giovanna Cherchi,  mentre i racconti e le poesie saranno letti da Claudio Laconi, Nino Pericu, Marcello Sorba e Mario Pirrigheddu con l’accompagnamento musicale del chitarrista Mauro Mibelli. La serata sarà presentata da Tommy Rossi.
La Giuria,  presieduta dallo scrittore Alberto Capitta, è composta da Maria Antonietta Inzaina,  Antonio Canalis,  Natalino Piras e Quintino Mossa.
Premi in denaro per i vincitori: a ciascuno dei prime tre classificati nelle sezioni “Racconti brevi in lingua italiana”,  Racconti brevi in “gallurese e  logudorese”,  “Racconti brevi Junior” e nella sezione unica di poesia in logudorese e gallurese verranno corrisposti al primo classificato 500 euro, al secondo 300 ed al terzo 200 euro. Sarà inoltre consegnata loro un targa di riconoscimento e 5 copie del volume antologico che raccoglierà le opere premiate.
Saranno presenti anche i vincitori della passata edizione, ai quali saranno consegnate le copie della relativa raccolta antologica.

Sono 189 gli scrittori provenienti da tutta Italia che hanno partecipato al Premio e 23 i racconti e le poesie finaliste nelle 4 sezioni. Ecco i nomi dei finalisti (in ordine alfabetico).
Per la sezione “racconti brevi in italiano”:
“Essere qui”  di  Fabio Nieddu (Tempio Pausania)
“Estati”  di Susanna Ribecca (Roma)
“Gli emarginati di Picasso” di Erika Mennella (Genova)
“Insieme” di Laura Sanavia (Parabiago)
“Nigeria” di Alfredo de Vincenzo  (Terlizzi)
“Otto meno un quarto” di Ciro Zecca (Roma)
“Streghe, civette e artifici della notte”  di Giovanna Maria Garau (Olbia)
“Il Tuffatore”  di Paolo Borsoni   (Ancona)
“Una rosa di maggio” di Patrizia Esposito (Tempio Pausania)

Per la sezione “racconti brevi in gallurese e logudorese”:
“Colende su Tirrenu” di Stefano Arru (Sassari)
“Li cedducci” di Maria Antonietta Pirrigheddu (Tempio)
“Neòcle di Gonario” Carta Brocca (Dorgali)
“S'agabbamentu” di Roberto Mette (Olbia)
“U paradisu po’ aspitta” di domenico Battaglia (La Maddalena)


Per la sezione   “poesia gallurese e logudorese”:
“E tue…” di Giangavino Vasco (Borgigali)
“Manzanile” di Gonario Carta Brocca (Dorgali)
“Non t'addures muda…”di Antonio Sannia (Bortigali)
“Lieros sos penseris” di Andrea Melleddu (Sorgono)
“Lugherras” di Sebastiano (noto Eliano) Cau (Sorgono)

Per la sezione “racconti brevi junior”:
“Alla ricerca della verità” di Ennur Zen Vukovic (Telti)
“Il miglior direttore d’orchestra” di Alice Bilotta (Sassari)
“Io sono Brandy” di Ada Bassu (Olbia)
“La Grande ribellione” di Francesco Sotgia (Olbia)

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

Golfo Aranci