Tutto pronto per la sfida con Siena
Mignani: "Forti per superare questo momento"

OLBIA. Il destino ha voluto così. Sarà nella "sua" Siena che mister Mignani dovrà trovare la medicina giusta per rimettere in sesto un'Olbia distratta e reduce da due sconfitte consecutive. Sono state dieci le stagioni da calciatore, cinque quelle da tecnico del settore giovanile per colui al quale il club ha deciso di ritirare la maglia numero 4 in segno di onorificenza.
"Abbiamo cercato di raccogliere i cocci e di trovare le note positive perché non abbiamo avuto troppo tempo per pensare alla sconfitta di mercoledì" spiega il tecnico davanti ai cronisti al termine della seduti di allenamento svolta alla Basa. "Le sconfitte possono lasciare qualche strascico, ma bisogna andare avanti ed essere forti per superare questo momento.

Cosa serve? Più serenità ed equilibrio, ma anche l'atteggiamento famelico di chi vuole fare risultato a tutti i costi". Domenica, al "Franchi", la posta in palio sarà contesa alla Robur Siena, vittorioso nella giornata di ieri sul campo della Viterbese: "È una squadra costruita nell'ultima fase di mercato, però con un senso e un'ossatura importante. Ci sono giocatori esperti e un allenatore altrettanto esperto che possono far ambire a disputare un campionato di vertice". Pronto al confronto con le emozioni? "Sarà come tuffarsi in un mare di ricordi. A Siena ho trascorso più della metà della mia carriera calcistica e ho iniziato ad allenare". Dopo il ko interno con la Pistoiese, il presidente Marino è intervenuto cercando di dare una scossa: "Le sue sono state parole giuste e dette con cognizione di causa". Per l'ultima trasferta in programma nel girone d'andata non saranno disponibili Cossu e Pisano.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA