Golfo Aranci

Si dimette il sindaco di Arzachena
Ragnedda lascia a sei mesi dalle prossime elezioni

OLBIA. Dimissioni irrevocabili per il sindaco di Arzachena, Alberto Ragnedda che in una lettera protocollata in comune ha spiegato la sua decisione di lasciare. mancank appena sei mesi dalle prossime  elezioni e Ragnedda ha motivato la scelta "per ragioni personali e in assoluta serenità, nella consapevolezza di aver operato scelte positive, che hanno prodotto e che produrranno risultati benefici per tutto il paese". A questo punto dovrà intervenire la Regione che dovrà nominare un commissario straordinario che dovrà traghettare il comune in attesa delle nuove elezioni.

"Ringrazio chi mi è stato vicino e aiutato in Giunta e in Consiglio comunale, i dirigenti e i dipendenti del Comune che hanno collaborato ad una amministrazione politicamente diversa dalle precedenti e le tante persone che ho avuto modo di incontrare come sindaco e che in qualche modo ho cercato di ascoltare ed aiutare laddove possibile". Ragnedda dovrà, nel frattempo, affrontare il processo a suo carico per le responsabilità relative alla mancata allerta dell'alluvione del 2013 che colpì la Gallura e causò tredici morti solo in Gallura.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci