Musica e solidarietà a Olbia per il concerto di natale dedicato ai malati di sclerosi multipla

di Davide Mosca
OLBIA. La musica come strumento per raccontare momenti gioia, di allegria, ma anche di tristezza e di vicinanza a chi affronta sfide così grandi da sembrare alle volte insormontabili. Ma quando la solidarietà viene incastonata tra le righe del pentagramma musicale nascono progetti unici, destinati a lasciare il segno e ad accendere una luce di speranza e coraggio. E' il caso dell'alleanza tra l'associazione J.S.Bach e la onlus Zero46 sclerosi multipla. Dall'incontro, con forza, tra mille difficoltà e budget ridotti, è nata l'idea di un concerto di natale con i migliori musicisti sardi provenienti da tutte le parti del nord Sardegna.

Il concerto di beneficienza si terrà il 20 dicembre alle 20.30, presso la sala congressi del Geovillage, con ingresso libero ed offerta libera per contribuire all'attività dell'associazione Zero46 e della sua presidente Maria Laura Muroni. Lo spettacolo accompagnerà per mano gli spettatori in un'avventura musicale tra classica, lirica,  jazz, blues e flamenco.
Tutti i musicisti di primissimo livello che saliranno sul palco si esibiranno a titolo gratuito. Tra questi gli studenti dell'accademia J.S.Bach di Olbia seguiti dal Maestro Stella Sanna direttrice della scuola, il coro "voci bianche" diretto dal Maestro Maria Antonietta Di Nardo, Grazia Miscera cantante lirica, Maria Antonietta Di Nardo per il canto moderno, il maestro Giovanni Trapani alla chitarra che accompagnato da Antonello Mura al piano e dal batterista olbiese Simone Bo presenterà due brani del suo nuovo disco e ancora Antonio Puglia al clarinetto, la compagnia di canto e ballo Sapor Flamenco e il coro della studentesca di Sassari diretto dal Maestro Vincenzo Cossu. Ci sarà poi un duo pianistico con Stella Sanna e Mariano Meloni del conservatorio di Sassari.
 
La solidarietà chiama e i musicisti ci sono sempre per fare la loro parte con la loro arte e la loro vita messa a disposizione degli altri. "Ho pensato di organizzare questa serata quando ho perso una delle persone a me più care purtroppo ammalata di sclerosi multipla -ha commentato Stella Sanna, direttrice della J.S. Bach- e così ho conosciuto questa associazione, la Zero46 che tanto si impegna a favore degli ammalati di questo male che tanto affligge la Sardegna e che proprio nell'Isola ha un triste record". 

A presentare la serata, anche lei a titolo gratuito, sarà la giornalista di Videolina e Unione Sarda, Antonella Brianda. L'associazione J.S.Bach riingrazia tutti gli sponsor che hanno reso possibile l'organizzazione della manifestazione: Fiorentino, Simply, GT Service, Allianz, GL Music, Tabacchi Oppia, ristorante Barbagia, ristorante pizzeria il Galeone,  Careddu parrucchieri. I soci sostenitori della serata sono stati la famiglia Vinci, la famiglia Degortes, la famiglia Pes, Maria Antonietta Di Nardo, Marisa Brandano e l'architetto Mario Pippia. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare a questo grande evento di musica e solidarietà per rendere onore allo sforzo di chi ogni giorni si impegna per gli altri.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche

SIDDURA MAÌA