Trofeo Internazionale di judo a Terni
Ottimi piazzamenti dei ragazzi della Kan Judo Olbia

OLBIA. Ottima prova sulla scena nazionale dei giovani atleti della Kan judo Olbia che, guidati dal maestro Angelo Calvisi, hanno partecipato al trofeo Internazionale Giano dell'Umbria che si è disputato a Terni sabato e domenica. La squadra olbiese è tornata in città senza medaglie, ma con buoni piazzamenti in un torneo che ha visto sul tatami alcuni tra i migliori giovani judoka italiani. Nella prima giornata di gara, sabato, riservata alle categorie junior/senior (dai 18 anni in su) e cadetti (15/17 anni) buona prova di Carlo Altana, al primo anno nella categoria, che con quattro incontri vinti e due persi è arrivato a un soffio dal podio dei 55 kg, classificandosi settimo.
Andrea Razzato, negli 81 kg, ha vinto un incontro ma ha poi dovuto cedere alla maggiore esperienza dell'avversario. Mario Fusaro, nei 60 kg junior/senior, ha disputato una buona gara ma si è fermato alle eliminatorie.

Nella giornata di domenica in gara cinque esordienti (13/14 anni). Vicino al podio Manuel Asara, anche lui settimo con tre incontri vinti nella categoria dei 55 kg. Matteo Fresi, al nono posto nei 45 kg. con due vittorie. Alessandro Serra (50 kg) e Massimo Romdhani (66 kg) hanno vinto un incontro ma si sono poi dovuti arrendere ad avversari più forti mentre Davide di Gennaro, il più giovane del gruppo, non ha superato le eliminatorie nei 50 kg.
Soddisfatto il maestro Angelo Calvisi: "È stata una bella esperienza  che  accresce ancor più il bagaglio  tecnico, sportivo e sociale dei nostri ragazzi  che continuano  a misurarsi con altre realtà  sportive. Siamo soddisfatti della loro prova e del loro positivo atteggiamento sul tatami". A fine aprile la squadra del Kan judo Olbia affronterà una prova internazionale per la trentesima coppa Ute Budapest.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA