Agci Gallura verso l'assemblea congressuale

OLBIA. La centrale cooperativa vedrà il presidente Michele Fiori e i delegati delle cooperative confrontarsi con i vertici regionali e nazionali della associazione, alla presenza delle autorità civili e politiche del territorio sulle tematiche più calde e scomode: stretta creditizia, appalti al massimo ribasso, eccessi di burocrazia, ritardi nei pagamenti della Pubblica Amministrazione, cooperazione spuria e dumping contrattuale. Ma, la presenza di nuovi, giovani e meno giovani cooperatori, sarà anche occasione per testimoniare che, nonostante tutto, è ancora possibile fare impresa in quella che il presidente nazionale AGCI (atteso ai lavori) Rosario Altieri, ama definire la più bella forma di democrazia economica. Fiori prima e i partner poi daranno conto dei vari progetti e delle numerosee forme di collaborazione in essere all'interno della programmazione territoriale e nei vari tavoli di concertazione.

Al termine dei lavori, i delegati, procederanno al rinnovo degli organi sociali e alla nomina dei rappresentanti galluresi nelle prossime fasi regionali e nazionali della stagione congressuale di AGCI e della neonata Alleanza delle Cooperative Sardegna.
Sono stati invitati gli onorevoli regionali della Gallura e il neo Assessore alla Agricoltura, insieme ai sindaci dei principali centri, i rappresentanti delle associazioni datoriali e sindacali. I lavori, aperti a tutti nella prima parte, avranno luogo presso il BLU MARINE, in via Capoverde, sulla strada per Pittulongu, a partire dalle 9,45, e si concluderanno con un pranzo sociale nella stessa location.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA