Bilancio della stagione agonistica della Kan Judo Olbia chiuso con successo

OLBIA. Si è conclusa, con un bilancio positivo, la prima parte di stagione sportiva e agonistica del  A.S.D Kan Judo Olbia, Judo Team Angelo Calvisi.
“Anche stavolta i nostri atleti olbiesi delle varie classi, preagonistiche e agonistiche si sono fatti valere , conquistando tanti risultati di rilievo, che come  ogni anno inorgogliscono  tutti i tesserati, dirigenti, staff tecnico e organizzativo”, commenta il maestro Angelo Calvisi, cintura nera 5º dan.
Nell'arco di un anno la storica società, attiva in città da 32 anni, ha partecipato a 27 competizioni  di carattere agonistico e preagonistico a livello regionale, nazionale e internazionale conquistando in totale 93 medaglie d’oro, 77 d’argento e 54 di bronzo e si è aggiudicata due primi posti e un secondo posto nei trofei a squadre grazie all’impegno degli atleti di tutte le età e alla guida del maestro Calvisi e del collaboratore tecnico Gavino Carta.

Intenso anche l’impegno organizzativo (52 le manifestazioni proposte in città nella storia del Kan judo Olbia) che si ripeterà nel prossimo autunno con il 19º Trofeo Baby Ippon e il 21º Trofeo Judo in Action. Anche quest’anno è stato riproposto nelle scuole elementari il progetto sport scuola che fa conoscere ai bambini coinvolti questo bellissimo sport, ricco di principi educativi.

L’attività ordinaria si ferma per l’estate ma nella palestra di via Messico proseguono gli allenamenti per i quattro atleti master che parteciperanno ai mondiali di categoria (riservati agli judoka oltre i trent’anni di età) in scena a Olbia a fine settembre.  Scenderanno sul tatami del Geovillage Elio Mele (kg 60 M4), Salvatore Calvisi (kg.81 M2), Antonio Chessa (kg 90 M2) e Giovanni Chessa (kg 73 M2). Per tutti gli atleti si riprende il primo sabato di settembre con il 25º PREMIO DOJO 2017,  l'annuale festa che  premia tutti gli atleti che si sono contraddistinti con risultati e presenze nell’attività sportiva del club.

Le numerose attività, sia sotto il profilo agonistico che organizzativo e promozionale, pongono la Kan judo Olbia tra le più importanti società sarde nel settore delle arti marziali.
Una realtà cresciuta sotto la guida del maestro Angelo Calvisi che da 45 anni è sulla scena judoistica prima come atleta e poi come insegnante tecnico ed è attualmente il più anziano judoka olbiese in attività. “Vogliamo ringraziare tutti i nostri 91 atleti dei 3 turni, pilastri portanti, linfa per il nostro modo di lavorare e  progredire”,  conclude il maestro Calvisi: “Grazie a loro la nostra associazione  riesce a crescere e migliorarsi facendo in modo di mantenere in decenni di storia uno stile sportivo,  vincente  in fatto di unità, amicizia, umiltà e rispetto, basi fondanti del judo, e questo è per noi il  risultato più importante”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA