Inaugurato il nuovo centro servizi per le famiglie: criticità per l'affido dei minori stranieri

OLBIA. E' stato inaugurato stamane alla presenza dell'assessore ai servizi sociali, Simonetta Lai, il Centro di servizi dedicati alla famiglia. Una struttura che garantirà un percorso di assistenza delle famiglie nell'affido dei bambini e che verrà gestita dalla cooperativa Oltrans Service. "Nello specifico ci sarà un rapporto diretto con il Tribunale e con gli assistenti sociali - ha spiegato l'assessore Lai -  con una preparazione alla genitorialità di chi non è pronto per l'età a diventare genitori". Il servizio che fino a poco tempo fa veniva svolto all'interno di una struttura in via Verrocchio, sarà adesso garantito da due equipe di professioniste composte ognuna da una psicologa e da un assistente sociale. Lavoreranno a stretto contatto con i bambini e con le loro famiglie.
 
In un mese di attività sono già stati registrati circa quaranta casi nella sede di Olbia e più  di dodici casi tra i centri galluresi di Loiri-Porto San paolo, Buddusò, La Maddalena e Arzachena dove sono presenti degli sportelli. Il problema segnalato è quello relativo alla carenza di famiglie affidatarie che abbiano i requisiti idonei per accogliere nelle prorpie case i minori. A questa carenza va poi ad aggiungersi l'arrivo da paesi stranieri di numerosi minori non accompagnati.   Giovanna Carta è la coordinatrice del centro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione