L'Ospedale Giovanni Paolo II celebra l'8 marzo con la prevenzione dei fibromi uterini

OLBIA. L’Ats Sardegna, in occasione dell’8 marzo, mette a disposizione delle donne dei servizi gratuiti di prevenzione, diagnosi e cura in ginecologia, con una attenzione particolare per i fibromi uterini. Anche l’ospedale “Giovanni Paolo II” di Olbia aderisce quest’anno all’iniziativa e focalizza l’attenzione su una delle patologie ginecologiche benigne più diffuse, che in Italia interessa circa 3 milioni di donne.


L’iniziativa, promossa dall'Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda), con il patrocinio della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, all'interno dell'Azienda per la tutela della salute vede coinvolti, oltre all’ospedale di Olbia, anche quello di Nuoro e Oristano.


Tutte le prestazioni offerte saranno erogate gratuitamente e le prenotazioni saranno accolte fino alla copertura dei posti disponibili nelle strutture coinvolte.

 
Per tutta la giornata di giovedì 8 marzo 2018, nella Hall dell’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia verrà distribuito del materiale informativo su “Fibromi uterini: cosa sapere e cosa fare”. Da lunedì 05 marzo (da lunedì a giovedì, dalle 12 alle 14), invece, sarà possibile prenotare visite ed ecografie che verranno eseguito l’8 marzo, dalle 8 alle 14, presso l'Ambulatorio di ginecologia e ostetricia, al I piano, padiglione D1. La prenotazione è obbligatoria componendo il numero 0789 552912. Per poter effettuare le visite è necessaria una impegnativa del medico di medicina generale con il quesito diagnostico “fibroma uterino”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA