Mister Mereu commenta a caldo la sconfitta con la Giana Erminio: "Riprendiamo a lavorare"

OLBIA. Accetta con sportività il risultato e non fa drammi per il ko rimediato dalla sua Olbia sul campo della Giana Erminio. Così mister Mereu commenta la prestazione dei suoi, usciti sconfitti per 3-0 contro un avversario forte e preparato: "Bisogna sempre dare merito e onore a chi vince e partiamo da questo: la Giana oggi ha meritato la vittoria. Noi abbiamo cercato di fare la nostra partita, a tratti ci siamo anche riusciti, creando i presupposti per sbloccare la gara con Vallocchia e Senesi e per pareggiare a inizio ripresa con Murgia. In alcuni frangenti avevamo la sensazione di poterla raddrizzare, poi la lettura disattenta che è costata il 2-0 ha di fatto chiuso la gara. Non siamo più riusciti a renderci pericolosi e il 3-0 è arrivato in conseguenza a un nostro infortunio".

Mereu estende poi la valutazione: "Bisogna essere equilibrati e allora non posso non riconoscere come la squadra abbiamo comunque lottato e tenuto il campo. A mancare è stata quella carica nervosa che consente di rimanere attenti e concentrati in tutte le circostanze. Oggi forse abbiamo pagato le tante energie bruciate nel derby con l'Arzachena. Anche per questo avevamo deciso di fare un po' di turnover, alcuni giocatori aveva necessità di rifiatare".

Esperienza di cui far tesoro per ripartire: "Nelle sconfitte bisogna sempre saper leggere le cose negative, ma anche quelle positive che, ne sono certo, ci consentiranno di fare altre prestazioni importanti da qui alla fine del campionato. Da domani lavoreremo per ritrovare tensione e concentrazione che servono per lo sprint di questo ultimo segmento di campionato che vogliamo chiudere al meglio delle nostre possibilità".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche