L'assessore Spano ha incontrato gli studenti olbiesi per parlare di integrazione e inclusione

OLBIA. "L’inclusione nasce nella scuola attraverso la conoscenza e l’informazione e si sviluppa e rafforza attraverso momenti di dialogo e conoscenza come quello ch e abbiamo vissuto oggi”. Così l’assessore agli Affari Generali Filippo Spanu che, a Olbia, sul tema dell’accoglienza dei richiedenti asilo ha dialogato, nell’ambito dell’iniziativa “La Regione incontra le scuole”, con gli studenti del Liceo classico “Gramsci”, del Liceo Scientifico “Mossa” e dell’Istituto Tecnico “Panedda”.

 Nell’Aula Magna del “Gramsci” sono intervenuti inoltre l’assessore all’Agricoltura Pier Luigi Caria, l’assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Olbia Sabrina Serra, la mediatrice culturale Genet Woldu Keflay e Michele Virdis, responsabile del Centro di Accoglienza per richiedenti asilo “Donnedda”, a Sarule, con due ragazzi che vivono nella struttura.
Abdoul, ghanese, e Ousmane, senegalese, hanno raggiunto la Sardegna a bordo di una nave del sistema Frontex: ai loro coetanei hanno raccontato il viaggio, nel deserto libico e attraverso il mar Mediterrraneo, tra pericoli, violenze e soprusi.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS