A Capo Testa viaggio nel cuore della magia africana con "I monumenti incontrano la lettura"

OLBIA. Un viaggio nel cuore della magia africana: l’edizione 2018 della rassegna letteraria itinerante “I monumenti incontrano la lettura” è stata inaugurata dalle parole, dall’atmosfera e dalla semplicità della fiaba “Kumba con madre, Kumba senza madre” scritta e raccontata dal senegalese Mamadou Mbengas. Domenica pomeriggio, mentre il sole precipitava lentamente dietro gli speroni granitici di Capo Testa, il pubblico accorso al sito archeologico di Lu Brandali, a Santa Teresa Gallura, ha assistito al primo appuntamento della rassegna organizzata dalla cooperativa tutta al femminile Cooltour Gallura, che gestisce i siti archeologici della località costiera gallurese.

Lo scrittore senegalese Mamadou Mbengas, per circa un’ora, ha trasportato tutti i presenti in una terra senza tempo, in cui magia e realtà finivano per miscelarsi e rendevano possibile l’impossibile: un luogo popolato da bestie feroci e animali gentili, da madri buone e matrigne arpie, da bambine eroiche e impertinenti. Scandito dal ritmo ancestrale dei tamburi africani, il racconto di Mbengas ha seguito i misteriosi sentieri del Continente nero: “Il reading e il libro “Kumba con madre, Kumba senza madre” sono un omaggio a nonno Babacar, da lui ho ereditato la passione per le fiabe, la scrittura, il gusto della narrazione – ha spiegato Mbengas – mio nonno era un pescatore e gli piaceva radunare attorno a sé tutti i bambini del villaggio per raccontare tantissime storie: ogni volta era un viaggio straordinario”. Mbengas ha parlato, danzato, suonato, cantato: un pezzo di Africa nel salotto dei nuragici che, qualche millennio fa, popolavano Lu Brandali. Lo spettacolo è stato applaudito a lungo dagli adulti e dai tanti bambini che hanno assistito al reading. E in chiusura, Mbengas ha voluto scherzare un po’ col pubblico e con le ragazze della Cooltour: “Quando sono nato, ero nero. Sono cresciuto, e sono rimasto nero. Quando ho freddo, sono nero. Quando sono malato, sono nero. E quando morirò, spero il più tardi possibile, sarò ancora nero. Mentre tu – ha detto sorridendo, rivolgendosi a Stefania Simula, della Cooltour – quando sei nata eri rosa. Quando sei cresciuta, sei diventata bianca. Quando sei malata, sei sul giallo. Quando hai paura, sei verde. Quando hai freddo, sei blu. E quando morirai anche tu, spero il più tardi possibile, sarai grigia. E allora: chi di noi due, è di colore?”.

“I monumenti incontrano la lettura” prosegue con gli appuntamenti in programma: Il 10 giugno alle 18 nella Torre di Longonsardo a Santa Teresa, ci sarà il laboratorio. Inventafavole in collaborazione con La bottega della strega. Il 20 giugno, alle 19, sempre sulla torre di Longonsardo, ci sarà un incontro con Oliver Avellino e Alice Bertuzzi intitolato: "Guida al sottile – Esercizi energetici per il ritorno a sé".

Il 7 luglio, alle 19, nel centro storico di Aggius, Corrado Trevisan (tra i fondatori di Slow Food e punto di riferimento dell’enogastronomia italiana) presenterà il suo libro “In cucina a tutta birra”. Ci saranno degustazioni itineranti nel centro storico di Aggius in collaborazione con i bar e i ristoranti. Il 13 luglio alle 18 nella Torre di Longonsardo a Santa Teresa, ci sarà il laboratorio

Inventafavole in collaborazione con La bottega della strega. Il 14 luglio, alle 21,30, a Trinità d’Agultu, gli scatenati “Scrittori da palco” capitanati da Flavio Soriga invaderanno Piazza della Rinascita con il loro tipico spettacolo, una commistione tra il classico reading letterario, il cabaret e il concerto musicale, collaborazione con l’associazione culturale ingegner Agostino Muretti. Il 24 luglio, alle 21, la scrittrice sassarese Bianca Pitzorno incontrerà il pubblico al sito archeologico Lu Brandali di Santa Teresa. La Pitzorno è una delle firme più conosciute, in Europa, della letteratura destinata ai più giovani. Ha vinto decine di premi letterari internazionali, ha scritto alcuni capisaldi dei romanzi di formazione come “La bambina col falcone”, “La casa sull’albero”, “L’incredibile storia di Lavinia”. Dal 2000 è anche ambasciatrice dell’Unicef.

 

L’11 agosto, alle 19,30, Raul Moretti si esibirà in un concerto d’arpa al tramonto sulla terrazza della torre di Longonsardo. Il 20 agosto, alle 19,30, Vanessa Roggeri presenterà il suo libro “La cercatrice di corallo” alla Torre di Longonsardo.
A settembre, la rassegna si concluderà con un incontro di poesia a Olbia e un laboratorio di scrittura creativa itinerante.

 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA