Con i furgoni sulla spiaggia di Bèrchida, il Grlg segnala i "cafoni"in vacanza ***VIDEO***

OLBIA. Si avvicina l’estate e ricompaiono, come per un nefasto incanto, i cafoni sulle nostre spiagge. L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha provveduto a segnalare (30 maggio 2018) la presenza martedi 29 maggio 2018 di due Furgoni/van sulla spiaggia di di Bèrchida, nel Comune di Siniscola.

Per tutto l'anno è vietato transitare e sostare con mezzi meccanici in spiaggia (art. 3, lettera g, dell'ordinanza regionale balneare 2018, determinazione D.G. Enti locali e Finanze R.A.S. n. 679 del 29 marzo 2018). Interessati il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, i Carabinieri del N.O.E. e il Comune di Siniscola. Sulla stessa spiaggia il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus aveva analogamente denunciato (5 ottobre 2017) la presenza sabato 30 settembre 2017 di camper sulle dune.

"Purtroppo -hanno fatto sapere dal Grlg- questi episodi accadono per il clima di impunità in danno all’ambiente che, evidentemente, in tanti ritengono di potersi permettere. Così come accaduto e denunciato nel settembre 2017 dal GrIG a Capo Pecora, perla del Mediterraneo sardo in Comune di Arbus (SU).

Senza controlli e senza sanzioni i cafoni, spesso stranieri che mai si permetterebbero comportamenti simili a casa loro, ne approfittano e la natura degrada. Dev’essere effettuata almeno una vigilanza periodica per difendere i nostri litorali più rinomati. E poi sanzioni per i cafoni maleducati. E’ il minimo per difendere il nostro ambiente".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione