Sabato a Golfo Aranci la "Remata del Pescatore" in ricordo di Emidio Giacinto "Niningellu"

OLBIA. Golfo Aranci ricorda Emidio Giacinto, noto Ninungellu, pescatore e ormeggiatore storico di Golfo Aranci. La famiglia ha deciso di tenere vivo il suo ricordo con una manifestazione remiera su quel mare che per tutta la vita era stato il suo grande amore. I familiari hanno affidato il compito di onorare la memoria di Ninungellu alla Lega navale di Olbia che da dieci anni organizza i pali remieri per bambini, adulti e ragazzi.

Emidio Giacinto era uno dei più anziani pescatori di Golfo Aranci. Aveva fondato il gruppo ormeggiatori di Golfo Aranci e creato dal nulla un notissimo ristorante sul porto negli anni ‘70: Il Pescatore. Un uomo dalla forte personalità la cui storia era stata raccontata anche dai Rai Tre.

Questo sabato, a partire dalle 18.30, nello specchio acqueo del lungomare, davanti alla Sirenetta, si svolgerà la “Remata del pescatore” a lui dedicata. Gli equipaggi di adulti si sfideranno a bordo dei palischermi di legno da otto metri e mezzo con dieci vogatori e un timoniere. Dalle sfide su un percorso di 240 metri con due virate nascerà una classifica. Le prime quattro squadre scenderanno per la seconda volta in acqua per conquistare il podio. Partner della manifestazione remiera la Capitaneria di Porto di Golfo Aranci che garantirà la sicurezza a mare, La Lega Navale di Golfo Aranci e l’associazione Ormeggiatori Golfo Aranci. Sponsor la Pescheria del golfo; Stazione marittima bar tabacchi e la compagnia Moby. A commentare la remata ci sarà Tommy Rossy.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS