Al via da oggi a Olbia "My Favourite Artisan Lab" con il primo dei sette appuntamenti

OLBIA. Un programma di eventi per far vivere ai passeggeri in transito ad Olbia emozioni e sensazioni del ‘saper fare’ tipici di una bottega artigiana. Oggi, giovedì 5 luglio, dalle 10 alle 18 circa, andrà in scena il primo di sette appuntamenti di ‘My Favourite Artisan Lab’, iniziativa di promozione degli artigiani iscritti all’Albo regionale e a www.sardegnaartigianato.com, la vetrina virtuale dell’Artigianato Artistico della Regione, che ricreerà all’interno dell’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda un laboratorio dimostrativo con la realizzazione ‘dal vivo’ di manufatti, simbolo tradizioni secolari, passione, creatività e maestria, accompagnata dallo storytelling dell’artigiano all’opera. Il ciclo di eventi promozionali e dimostrativi, sostenuto dall’Assessorato Regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, nell’ambito del Piano di comunicazione e promozione attraverso il sistema aeroportuale della Sardegna, è stato ideato e organizzato dalla Geasar, società di gestione dello scalo olbiese, in collaborazione con Cortesa, società dello stesso gruppo Geasar che commercializza la migliore selezione di prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato artistico isolani.

SPAZIO LAB NELL’AEROPORTO.
Il laboratorio artigianale sarà allestito al centro dell’area commerciale, al pianterreno dell’aeroporto, ossia l’area di maggiore flusso dei passeggeri, diretti verso gli imbarchi, accanto all’area Food & Beverage, ben visibile anche grazie a un grande portale d’accesso allo ‘spazio LAB. I passeggeri saranno così invitati a sedersi per qualche minuto di fronte al laboratorio per partecipare in diretta ad un’esperienza emozionante: la nascita di un manufatto artigianale, avendo la possibilità di vedere nel dettaglio le diverse fasi di lavorazione.

Ciascuna delle sette giornate di laboratorio, quattro in programma a luglio e tre a settembre, sarà dedicata ad una categoria di lavorazione diversa, dalla tecnica orafa al ricamo, dalla lavorazione del legno a quella dei metalli, dalla ceramica ai pellami.

ORO E FILIGRANA.
Protagonista del primo appuntamento, domani, sarà Salvatore Goddi, orafo di Nuoro, iscritto sin dal suo avvio alla vetrina virtuale della Regione, e affiancato nel lavoro dalla moglie Annarita Schintu, formatasi come lui alla scuola d’arte del capoluogo barbaricino. L’abile artigiano metterà a disposizione dei curiosi viaggiatori la sua arte della filigrana, affinata a Bosa (centro di rinomata tradizione orafa) da uno dei più apprezzati orafi filigranisti locali, e la sua esperienza ultraquarantennale, messa in pratica dal 1977 nella sua bottega di Nuoro, che ripropone tutte le tipologie del gioiello tradizionale sardo, affiancate da linee più moderne. Tutte le produzioni di Goddi si distinguono per gusto estetico e qualità tecnica, espressione di un legame profondo con identità e cultura dell’Isola.

CALENDARIO. Dopo l’esibizione dimostrativa di Goddi e dell’arte orafa, il prossimo appuntamento con ‘My Favourite Artisan Lab’ è per lunedì 9 luglio, protagonista Antonello Puddu, abile intagliatore e intarsiatore del legno. A luglio altri due laboratori, lunedì 23 con la lavorazione dei metalli e giovedì 26  Luglio con la tessitura. Si riprenderà, dopo un mese di pausa, il 3 settembre con la ceramica, si proseguirà il 10 con lavorazione pellami, e si chiuderà il 17 con il ricamo.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA