OLBIA TATTOO SHOW

Rap a fiumi ieri a Olbia per il concertone di Salmo, Fabri Fibra e Nitro

di Davide Mosca
OLBIA. Notte di rap a Olbia con tre star del panorama musicale italiano, Fabri Fibra, Salmo e Nitro per l'evento clou dell'Olbia Tattoo Show. Rime e flow sono scorsi a fiumi ieri sera al Molo Brin, dove i tre artisti hanno regalato ai ventimila presenti un concerto da più di due ore e mezza. A presentare la serata Matteo Pianezzi e ad accendere i motori il rapper vicentino Nitro accompagnato  da Dj Slait, deejay e produttore olbiese della machete crew, che ha scaldato i giovani e meno giovani con il suo stile aggressivo. Migliaia di persone con lo smartphone d'ordinanza hanno sparato foto e video che hanno invaso i social e illuminato il buio della platea.

 I ragazzi delle prime file cantano insieme a Nitro.che li invita a guardare il cielo per ammirare le stelle sul golfo cittadino per poi lanciare sul palco l'attesissimo Fabri Fibra che per la prima volta assoluta si è esibito a Olbia.

E allora eccolo l'uomo da un milione di dischi venduti. Il "Fenomeno" dell'Hip Hop lancia le prime "bombe" musicali e qui come dice Fabri Fibra si fa "rap dal vivo e c'è una sola regola, al mio "vai", tutti a saltare”. E allora "Vai", tutti a saltare, mani al cielo e a cantare a squarciagola i testi di Cronico, Pamplona, Tranne Te, Non fare la Puttana, tante altre hit di successoe Appalusi per Fibra. Il sogno è realizzato. Fabri Fibra è finamente sbarcato a Olbia.

Ed ora è il momento di Salmo. Questa è la sua città, il suo pubblico, la sua terra che gli dimostra subito affetto cantandogli in coro "Uni di noi, Salmo è uno di noi". E lui, il rapper che ha lanciato Olbia nell'iperspazio del rap nazionale e internazionale ricambia con la stessa moneta e regala una delle sue migliori esibizioni degli ultimi tempi. Con quattordici canzoni, quasi tutte contenute negli album Helvisback e Midnight il rapper a quattro mori si riprende la scena e riconquista la sua terra chiudendo in bellezza una serata perfetta di musica e divertimento. Il tutto è stato possibile anche grazie alla pianificaizone dell'amministrazione comunale che, insieme al dispiegamento delle forze dell'ordine,  hanno garantito il sereno svolgimento dell'evento.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS