Golfo Aranci

Interdette le bocche a mare di "Su Portu" e "Osala" a Orosei, ordinanza della capitaneria di Olbia

OLBIA. La Capitaneria di Porto di Olbia, con l’ordinanza n° 53/2018 datata 16 luglio 2018, ha interdetto l’utilizzo delle aree interne alle bocche a mare di “Su Portu” e “Osala”, nel territorio del Comune di Orosei.

Il provvedimento è stato emesso in seguito alla Determina n. 1737 del 6 luglio 2018 dell’Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica della Regione Autonoma Sardegna, in accoglimento di apposita istanza di concessione demaniale marittima di affidamento temporaneo delle Bocche a Mare avanzata dal Comune di Orosei che ha in progetto, già dallo scorso anno, la bonifica e la messa in sicurezza delle opere foranee in cui ignoti, negli scorsi anni, hanno installato pontili precari e pericolosi per l’incolumità pubblica.

La predetta Ordinanza vieta dunque la balneazione, il transito, l’ormeggio, l’alaggio e il varo di qualunque tipo di unità nonché il posizionamento di gazebo, strutture per l’ombreggio e di qualsiasi altra tipologia di struttura in tutta l’area demaniale relativa alle bocche a mare.

Potranno accedere nell’area, in caso di condizioni meteorologiche particolarmente avverse, solamente natanti e imbarcazioni preventivamente autorizzati dalla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Olbia, che potranno ridossarsi per l’arco di tempo correlato alla sola durata dell’eccezionale evento meteorologico in corso.
L’ordinanza può essere consultata e scaricata dal sito della Capitaneria di Porto di Olbia all’indirizzo: www.guardiacostiera.gov.it/olbia/ordinanze-e-avvisi.

 

 

 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA