Arzachena, l'8 agosto esordio del batterista Giovanni Gaias al Time in Jazz con il suo nuovo album

OLBIA. Al suo esordio al Time In Jazz, il batterista Giovanni Gaias e la sua band, propongono per l’8 agosto un concerto da non perdere. L’appuntamento è previsto per mercoledì prossimo presso il suggestivo scenario del nuraghe Albucciu alle 12 per lanciare il primo album “Nannigroove Experience Vol.1”. A Berchidda la terra trema di musica. E proprio da quella terra, famosa per il trombettista Paolo Fresu ideatore del Time in Jazz, arriva Giovanni Gaias, nome in codice “nannigroove”, 22enne che si è fatto le ossa suonando con il chitarrista bluesman di Osilo Francesco Piu. Tour in Sardegna, in Italia e in Europa che hanno portato il batterista, fermata dopo fermata, a trovare la sua strada da solista. Un progetto che lo ha visto impegnato dallo scorso gennaio sino a giugno nel suo studio di Berchidda. Sei mesi nei quali Giovanni Gaias ha composto, arrangiato, suonato, cantato, registrato e mixato da solo l'intero disco, mentre la fase del mastering è stata curata da Attilio Lombardo presso il "The Chicken Coop Studio" ad Alghero. I testi sono stati scritti in collaborazione con il giornalista Paolo Ardovino.

Il titolo dell’album fa l’occhiolino al glorioso album di Jimi Handrix “Are you experienced”, ma più in generale è una citazione che vuole racchiudere l'intero calderone della musica anni '70, che è la musica con cui sono cresciuto - spiega Giovanni Gaias -, "Experience" perché parlo di me, della mia esperienza in questo mondo, e poi preciso che si tratta del primo volume perché in futuro vi sarà un seguito".
"Ho voluto il contributo di alcune persone all'interno dell'album - dice lui -, a partire da Francesco Piu, era scontato, passo ogni giorno con lui e volevo almeno un suo assolo di chitarra, poi le trombe di Antonio Meloni, che è colui che mi ha cresciuto musicalmente, mi ha fatto entrare nella banda di Berchidda ed è bravissimo.

Un riconoscimento umano e musicale era più che dovuto. Mia sorella, Letizia Gaias, ha un gran talento e l'ho voluta per i cori. Simone Canu, gli ho chiesto una strofa rap in sardo e l'ho incastrata in un contesto funk. Giuseppe Spanu, volevo il suono della sua chitarra, e il grande Jim Solinas; inizialmente le parti di hammond le avevo suonate tutte io, poi ho preferito far fare a lui". Sì, perché all'interno del disco Giovanni ha suonato praticamente di tutto: oltre la batteria e le percussioni, anche le tastiere, il basso, la chitarra.

Il 16 luglio è uscito "Black Vibe", il singolo di anticipazione che su Facebook ha già conquistato oltre 22 mila visualizzazioni. L'album si proietta su suoni internazionali ma tiene d'occhio le radici della propria terra. Il funk è unito al blues, al soul, al jazz, all'hip hop e al pop. Trovano spazio cenni autobiografici, l'amore, l'ambizione, le crisi e le soddisfazioni di chi sceglie la musica nella vita, e tanta grinta. "Un disco che è lo specchio di quel che sono. Tutto ciò che ho composto è influenzato da anni di ascolto e studio. L'input è stato proprio l'invito di Paolo Fresu al Time in Jazz. In quel periodo stavo mettendo su il mio studiolo ed è nata l'idea di portare qualcosa di mio. Tre aggettivi per descrivere Nannigroove Experience? Energico, fresco, inaspettato".

L'8 agosto presso il Nuraghe Albucciu, ad Arzachena, a partire dalle ore 12, Giovanni si esibirà alla batteria insieme a Jim Solinas (tastiere) e Giuseppe Spanu (chitarra). Trio che farà poi tappa al Porto Ferro Bluesunset Festival il 13 agosto, il 2 settembre al Jazz italiano per l'Aquila - con Paolo Fresu - e il 16 settembre all'Acid Punk Royale a Cagliari. Il cd, interamente autoprodotto da Giovanni Gaias, sarà disponibile anche sulle piattaforme online.


TRACKLIST DI "NANNIGROOVE EXPERIENCE VOL. 1":

01. BLACK VIBE
02. STAND-UP, MAN!
03. IT'S NEVER LATE FOR THE PARTY
04. OUR NIGHT IS OVER
05. SLAUGHTERHOUSE PARADISE
06. STEP #22

Per ascoltare qualcosa di questo batterista talentuoso, ecco il link
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche

SIDDURA MAÌA