Cgil Olbia Tempio a congresso con uno sguardo al futuro e alla tutela dei nuovi lavori e lavoratori

di Davide Mosca
OLBIA. Ha preso il via oggi il quarto congresso provinciale della Cgil-Olbia Tempio che guarda avanti e pensa al futuro digitale, ma difendendo vecchi e nuovi lavori e lavoratori. Per questo motivo il tema del congresso è stato fotografato con un titolo esemplificativo "Gallura 4.0 2022". "Come Cgil -ha dichiarato Luisa Di Lorenzo, segretaria generale provinciale- rivendichiamo per questo territorio un'autonomia istituzionale e un interlocutore serio e affidabile per le legittime richieste della Gallura e dei Galluresi.

Questa Cgil è proiettata verso il futuro tutelando tutti, i lavoratori che abbiamo sempre assistito, ma anche i lavoratori del futuro, di quelli che si dovranno confrontare con quella che viene definita la quarta rivoluzione industriale". Presso la sala convegni della stazione Marittima dell'isola Bianca presenti anche il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, quello di Padru Antonio Satta, Il consigliere regionale Giuseppe Meloni, il segretario regionale della Cgil Michele Carrus, Vincenzo Colla segretario confederale della Cgil e i delegati sindacali delle rispettive categorie. 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS