Grande successo per il Lega Navale Day, standing ovation per la Guardia Costiera di Olbia

OLBIA. Sabato 24 novembre, al museo archeologico, si è svolto il Lega navale day, la giornata organizzata dalla Lega navale di Olbia e dedicata alla presentazione delle attività del sodalizio olbiese. Un appuntamento arrivato alla terza edizione e che ha nella consegna del premio “Lega navale day – Il mare ci unisce” il suo momento più importante. Ogni anno viene assegnato a una personalità che nel corso dell’anno si è distinta per aver contribuito a dare lustro alla Sardegna legandola ai valori del mare, con il suo lavoro o lo sport. Lo scorso anno venne consegnato a Renato Azara, imprenditore della nautica e armatore della barca a vela Adelasia di Torres. Quest’anno è andato alla Guardia costiera per la straordinaria attività di soccorso di due naufraghi galluresi la cui imbarcazione, un 14 metri di legno, era affondato nel mar Tirreno alla fine di ottobre. L’imponente operazione coordinata dal direttore marittimo del nord Sardegna, Maurizio Trogu, attraverso le motovedette di Olbia e La Maddalena e i mezzi aerei, aveva consentito di trovare i due dispersi dopo 48 ore di ricerche e riconsegnarli all’abbraccio delle loro famiglie. Sul palco a ritirare il premio consegnato dal presidente della Lega navale, Tonino Cassetta, il capitano di vascello Trogu e l’equipaggio della motovedetta Cp273 guidato dal comandante Emiliano Nicolai che trasse in salvo i due naufraghi. Questa la motivazione con cui la Lega navale ha premiato tra gli applausi e una standing ovation la Guardia costiera.

“Con professionalità, determinazione e intuito per due giorni hanno passato al setaccio il mar Tirreno alla ricerca dei due naufraghi, unendo a una profonda conoscenza del mare il grande cuore dei figli delle onde. Con una operazione di salvataggio che non ha risparmiato uomini e mezzi, partita da piccolissimi e fumosi indizi, è stata tessuta una impeccabile rete di ricerca via mare e via cielo che ha portato a trovare i due dispersi e riconsegnarli all’abbraccio delle loro famiglie. Il premio Lega navale day 2018- il mare ci unisce”  agli angeli del mare della guardia costiera coordinati dal comandante Maurizio Trogu” .

Nel corso della serata sono state consegnate anche le borse di studio agli studenti che partecipano alla Remata della gioventù. L’iniziativa, nata come progetto contro la dispersione scolastica, non solo rappresenta una occasione per fare sport di mare. I rematori che arrivano in cima alla classifica della competizione remiera e che hanno anche un buon reddito scolastico vengono premiati con degli assegni finanziati da due aziende olbiesi: la Emmeciemme e il gruppo Gennai. Le borse di studio della Emmeciemme srl manufatti in cemento sono andati a : 500 euro per Graziano Seu dell’istituto Pira di Siniscola; 300 a Paolo Heesacker dell’istituto professionale Amsicora di Olbia; 200 euro a Riccardo Gallisai dell’istituto scientifico Mossa di Olbia.  Le borse di studio della ditta Gennai sono andate: 500 euro a Giulia Farris, dell’istituto Pira di Siniscola; 300 euro a Marina Senes, dell’Istituto professionale Amsicora Olbia; 200 euro a Federica Bilello, istituto scientifico Mossa di Olbia. Grandi applausi anche per le esibizioni dei gruppi musicali del Panedda e dell’istituto Pira di Siniscola e per il Body percussion della scuola media Ettore Pais.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche