Olbia città universitaria, firmato ieri l'accordo per il Consorzio che gestirà il nuovo polo

OLBIA. Olbia città universitaria. E’ stato firmato ieri il contratto per istituire il consorzio che gestirà il nuovo Polo universitario cittadino. Aspo, Geasar, Sinergest, Cipnes, Area Marina Protetta i Tavolara, Comune di Olbia, Università di Sassari e Università Pontificia hanno firmato l’accordo ieri, davanti ad un notaio, per quello che il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, ha definito “la cosa più importante di questa città”. L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa con grande soddisfazione del sindaco per il risultato raggiunto. “Il progetto è quasi ultimato e prevede la riqualificazione della parte bassa di Corso Umberto che arriva al passaggio a livello. Entro gennaio saremo pronti per approvare il progetto esecutivo e per iniziare i lavori nel palazzo dell’Expo per adattarlo alle esigenze degli studenti. La sede amministrativa sarà in via Porto Romano, mentre la sede delle aule e lezioni sarà situata in corso Umberto nel palazzo dell’ex Upim. Il Polo  nasce tanti anni fa con il presidente Berlusconi, il ministro Moratti e il rettore Maina che misero un milione di euro nel fondo perl'università e crearono il polo di Olbia. Allora riuscimmo a far si che per la prima volta in un aeroporto civile venisse creata una sezione di quell'infrastruttura pubblica dedicata all'università. Sono passati tanti anni da allora, al nostro arrivo nel 2016, nonostante ci fosse già la previsione e la volontà di portare l'università alcentro, noi ci siamo mossi e attraverso l'Aspo abbiamo acquistato il palazzo dell'ex UPIM. Abbiamo lavorato fino ad ieri, e cercato fondi statali, regionali ed anche privati per finanziare l’università”.


Nel consiglio di amministrazione del consorzio ci sarà il prorettore dell’Università di Sassari, il direttore del Cipnes, Aldo Carta, che avrà l’incarico di presidente del consiglio di amministrazione e anche don Raimondo Satta sarà membro del Cda. Rimarrà in piedi il collegamento con l’università di Sassari che attiverà nuovi corsi di laurea a Olbia ed è prevista l’0istitutizone dell’Università del Mare.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS