Il sindaco Nizzi chiede al Cipnes di vietare arrivo rifiuti da altre regioni e querela Pili e Iodice

OLBIA. Il sindaco di Olbia, nel corso della conferenza stampa di stamane, ha  annunciato di aver inviato una richiesta protocollata al Cipnes per chiedere di vietare il conferimento dei rifiuti in discarica provenienti da altre Regioni.  Il Cipnes -ha dichiarato Nizzi- ha sempre operato seguendo le regole e le leggi, ma per tutelare la salute dei cittadini ho fatto questa richiesta. Siamo convinti che il consorzio abbia agito nel pieno rispetto della normativa vigente, ma abbiamo voluto fare questa cosa importante. Spero tra una decina di giorni di essere messo nelle condizioni dalla magistratura di poter andare a parlare con la popolazione di Murta Maria.

Il sindaco ha poi dichiarato di aver affidato ai propri legali l’incarico per sporgere querela nei confronti di Mauro Pili e di Uccio Iodice. “Stanno gettando discredito sulla nostra città -ha commentato Nizzi. Pubblicando cose gravissime, dicono una montagna di bugie, stanno creando ad arte momenti che non sono rispondenti alla verità. Hanno scritto terra dei fuochi,camorra, 'Ndrangheta. Ad olbia non c'è Camorra, non può venire qui, non c'è 'Ndrangheta. Si è parlato di aumento di tumori nei bambini di Murta Maria, ma non è vero, non è riscontrato dalla Asl. Spero per il signor Corrado Varrucciu che queste sue affermazioni non vengano più ripetute”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA