Paesaggio e rigenerazione urbana: il 10 e l'11 dicembre laboratori, animazione e conferenze a Olbia

OLBIA. Una “due giorni” dedicata interamente al paesaggio e alla rigenerazione urbana nell’ambito dell’iniziative previste da ITI Olbia “Città solidale sostenibile sicura”, Intervento Territoriale Integrato dedicato ai quartieri Sacra Famiglia e Poltu Quadu. Si è partiti lunedì 10 dicembre con la conferenza tematica itinerante di Ines Romitti, architetto e paesaggista, dal titolo: “Valorizzazione ambientale e paesaggistica, territorio e microeconomia”.

Nel quadro del progetto di rigenerazione urbana ITI Olbia, infatti, la componente ambientale è una delle più straordinarie risorse da mettere in campo per riconnettere socialità, cultura, economia e territorio. L’architetto Romitti accompagnerà i partecipanti a riflettere su questi temi con una conferenza sulle corrette strategie di approccio a queste problematiche, attuate nell’esperienza disciplinare e nelle buone pratiche nazionali e internazionali.

Martedì 11 dicembre si è svolta la conferenza tematica del professor Giancarlo Paba, presidente della Fondazione Giovanni Michelucci, dal titolo: “Terra, territorio, terrestre: la rigenerazione urbana come processo vitale”. Dopo i saluti del Sindaco Settimo Nizzi, la parola è passata al Prof. Paba. Riprendendo alcune tradizioni dell’urbanistica (con qualche incursione nella cultura sarda), la conferenza cercherà di ricostruire una concezione della rigenerazione urbana e territoriale come processo vitale (geologico, biologico e sociale). A partire da una ridefinizione dei concetti di terra, territorio e terrestre, la rigenerazione è reinterpretata come gioco aperto, trasformativo, co-evolutivo tra una pluralità di attori umani e non umani, animali e piante, persone e cose. La rigenerazione urbana è considerata come insieme di progetti integrati, intersettoriali, multi-obbiettivo; risanamento fisico e inclusione sociale; gestione creativa del patrimonio e dell’heritage; attenzione progettuale capace di comprendere le componenti ambientali e naturali della città (pietre, terra, piante e cielo); pianificazione interattiva e non escludente, coinvolgimento dei cittadini e valorizzazione delle politiche del quotidiano. A fine giornata si è svolto anche un focus group con i partner ITI - dal titolo “Il ruolo del teatro Michelucci nel programma ITI Olbia, come risorsa per la rigenerazione urbana” - e una serie di laboratori facilitati con stakeholder e cittadini.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS