Concerto di Natale nella chiesa di San Paolo del coro di voci bianche della scuola di San Vincenzo

OLBIA. La chiesa primaziale di San Paolo Apostolo di Olbia, lunedì 17 dicembre alle 19 e 30,  ospita il tradizionale concerto di Natale del coro delle voci bianche dell’Istituto San Vincenzo. Sarà una serata di musica e preghiera, attraverso la quale i piccoli cantori, diretti dalla Maestra Maria Grazia Garau, daranno voce alle più famose melodie del Natale e saranno portatori di un messaggio di pace. Per l’occasione i bambini proporranno un repertorio di una decina di brani e attraverso il linguaggio della musica, legato alla solennità che celebra l’incarnazione e la venuta del Cristo, aiuteranno il pubblico presente ad aprire il cuore e a respirare meglio l’atmosfera dell’attesa in questo periodo di Avvento.

 «Cerchiamo di dare ai nostri alunni tante opportunità di crescita, tra queste c'è la musica, il canto in particolare – spiega la direttrice del coro, la Maestra Maria Grazia Garau. E’ scientificamente dimostrato che l’intelligenza musicale è la più precoce a svilupparsi, ed è quella che rimane per tutta la vita. I bambini sono naturalmente musicali e hanno un ottimo senso del ritmo, noi come scuola cerchiamo di dar loro le competenze per  far crescere una passione. La scuola San Vincenzo è una scuola piccola ma con un forte senso di appartenenza. I nostri ex alunni continuano ad essere parte integrante della scuola, alcuni fanno parte del coro. C'è una bella collaborazione e sinergia con le famiglie che sono il nostro valore aggiunto».  Il coro è formato da circa 60 bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni. Nelle due ore settimanali di musica che la scuola offre in ogni classe, i bambini svolgono un percorso che, partendo dalla propedeutica musicale, li porta nel corso della scuola primaria ad acquisire tecniche di lettura musicale che favoriscono l’approccio con lo studio degli strumenti musicali in genere e il canto è il filo conduttore di tutto il percorso. Il coro si occupa di animare la liturgia in diversi luoghi e circostanze. Partecipa a eventi organizzati da associazioni cittadine.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche