Casalone presenta il game 4: "Vincere con Groningen per ipotecare il Round of 16"

OLBIA. La Dinamo Banco di Sardegna è tornata ieri sera in palestra per preparare il Game 4: domani al PalaSerradimigni, alle 20.30, i giganti biancoblu affronteranno Donar Groningen nella sfida valida per il secondo turno di Fiba Europe Cup. A presentare la sfida è l’assistant coach Edoardo Casalone: “La partita di domani rappresenta una sfida  importantissima per il nostro futuro in Fiba Europe Cup: una vittoria ci consentirebbe infatti di ipotecare seriamente il passaggio del turno nel Round of 16”.

L’avversario è una delle squadre più ostiche del gruppo K: “Groningen è una squadra esperta ed è la miglior difesa del nostro girone _spiega Casalone_. Rispetto all’andata ha aggiunto Laron Dandy, giocatore interno che ha già incontrato la Dinamo la scorsa stagione in Basketball Champions League. Il suo inserimento ha aumentato la profondità e la taglia vicino a canestro che va sommata alla pericolosità dei tiratori da 3 punti che rende Donar la migliore squadra del campionato olandese con più del 40% di media dall’arco. Una delle loro armi principali è proprio la possibilità di tutti gli esterni di creare un tiro piedi per terra per i compagni, quindi ad alta percentuale, spesso anche arrivando dalla corsa dopo un recupero difensivo”.


La chiave della partita è chiara per l’assistant: “Domani dovremo essere bravi a non farci sorprendere dalle loro transizioni a tutto campo, in modo da non permettere di innescare i loro terminali offensivi dal perimetro. Per quanto ci riguarda stiamo lavorando duramente per proseguire l’inserimento nel nostro sistema di gioco dei giocatori appena arrivati; vogliamo regalare ai nostri tifosi un’altra buona prova dopo quella di domenica per proseguire il nostro cammino europeo”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA