I pastori portano la protesta a Golfo Aranci e vengono accolti dall'affetto dei bambini delle scuole

di Davide Mosca
OLBIA. "Forza Pastori”, Il pastore paura non ne ha”. I cori dei bambini delle scuole elementari e medie di Golfo Aranci scaldano il cuore della delegazione dei pastori che questa mattina si sono ritrovati a Golfo Aranci per proseguire nella protesta per il prezzo del latte. Ci sono tanti bambini, ma anche tante persone della comunità di Golfo Aranci che hanno voluto mostrare tutta la propria solidarietà insieme al primo cittadino e alle autorità civili e militari. Sembra che anche il sole, il clima primaverile e poi splendido mare di Golfo Aranci abbiano accolto al meglio la vertenza che sta girando da Nord a Sud dell’Isola.

Ci sono le testimonianze di alcuni pastori, il loro dolore, la fatica di un lavoro duro e il rispetto calpestato da chi oggi non riconosce tutti quegli sforzi. Non è mancato l’ormai tradizionale rito dello sversamento del latte che ha invaso la piazza antistante il comune. La palla ora è nelle mani della politica che domani, nel corso di un tavolo di confronto a Cagliari, ha promesso di risolvere la situazione. 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA TÌROS