Sagra del mirto Telti

L'olbiese Carlo Altana si laurea campione regionale sardo di Judo e vola ai campionati italiani

OLBIA. Secondo titolo regionale nella categoria cadetti e accesso alla finale dei campionati italiani al Centro olimpico di Ostia: l’atleta della Kan Judo Olbia, Carlo Altana, ha conquistato il gradino più alto del podio nei 66 kg domenica scorsa ad Arborea nella fase regionale di qualificazione ai campionati nazionali cadetti - under 18 - valevole anche come campionato regionale per le cinture blu/marroni/nere. Un ottimo risultato per il Judo team Angelo Calvisi, al quale si aggiunge la medaglia di bronzo di Manuel Asara che sfiora anche lui la qualificazione nei 60 kg.

Una conferma, quindi, anche nel peso superiore per Carlo Altana che aveva già vinto il campionato regionale dello scorso anno nei 60 kg e disputato le finali nazionali 2018 ad Ostia. L’allievo del maestro Angelo Calvisi sul tatami di Arborea si è imposto nettamente vincendo tre incontri, tutti prima del termine, per ippon.

Ottima prestazione anche quella di Manuel Asara che ha vinto il primo incontro, perso il secondo al termine di un combattimento tiratissimo durato al golden score (tempi supplementari) ben 12 minuti e infine vinto la finale per il terzo posto. Un meritato posto sul podio dei 60 kg che però purtroppo non gli consente l’accesso alla finale riservato, in base al numero dei partecipanti, solo ai primi due. Più sfortunata la prova del più giovane della squadra Kan Judo Olbia, Simone Rosas, al suo esordio nella classe cadetti, nella categoria 50 kg. Pur essendosi ben comportato sul tatami, non ha superato le fasi eliminatorie.

L’appuntamento con i campionati italiani, che vedono sui sei tatami del Centro olimpico federale di Ostia circa seicento cadetti (età 15/17 anni), è per il 2 marzo.

 

Nella stessa giornata, sempre ad Arborea, si è disputata la prima fase del Gran prix regionale esordienti A (12 anni) ed esordienti B (13/14 anni), un circuito a punteggio articolato in tre tappe. La squadra olbiese ha partecipato con quattro giovanissimi atleti, tutti provenienti (come i loro compagni più grandi) dal vivaio del settore giovanile della Kan judo Olbia e alla prima esperienza nelle nuove categorie agonistiche, seguiti nella palestra di via Perù dal maestro Calvisi insieme ai tecnici Gavino Carta e Salvatore Calvisi. Da segnalare il meritato terzo posto di Davide Lepri. Fuori dal podio, malgrado un buon approccio alla gara, Anna Virdis, Teseo Garrucciu e Riccardo Nurzia.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS