Sagra del mirto Telti

Pubblicati altri due bandi per la valorizzazione dei fari di Razzoli e Santa Maria in Gallura

OLBIA. Prosegue l’attività di valorizzazione degli immobili costieri di proprietà regionale. Oggi sono stati pubblicati altri due bandi per l’affidamento in concessione dei seguenti beni, tutti situati nell’arcipelago di La Maddalena: un bando riguarda il vecchio faro di Razzoli e l’ex stazione di vedetta di Marginetto, mentre il secondo riguarda il faro di Punta Filetto nell’isola di Santa Maria.

Le proposte saranno selezionate sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e dovranno guardare al recupero dei beni interessati attraverso interventi altamente qualificati, nel rispetto dei principi di tutela e conservazione previsti dal Codice dei beni culturali e del paesaggio e in coerenza con gli strumenti di pianificazione territoriale e comunale. Con questa iniziativa la Regione intende promuovere un nuovo sistema di ricettività, volto anche alla promozione di una rete regionale dedicata ad una forma di turismo sostenibile e legata alla cultura del mare e dell’ambiente mediterraneo. Il modello di recupero proposto punta alla tutela, alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio costiero, nel rispetto delle caratteristiche di pregio storico-artistico e paesaggistico degli immobili.

Gli edifici oggetto dei due bandi potranno accogliere nuove attività turistiche e ricettive che affianchino ai tradizionali servizi alberghieri ed extra-alberghieri un’ampia offerta di servizi socio-culturali, ricreativi e di scoperta del territorio, delle risorse e dei prodotti locali, garantendo comunque anche modalità di fruibilità pubblica degli stessi immobili. La documentazione è disponibile sul sito istituzionale della Regionewww.regione.sardegna.it, Servizi alle imprese/locazioni e concessioni patrimoniali, e sul sito dell’Agenzia del Demanio (www.agenziademanio.it). Il 20 dicembre scorso erano stati pubblicati i 5 bandi relativi ai seguenti immobili: ex faro di Capo d’Orso (Palau); ex stazione segnali di Capo Sperone (Sant’Antioco); ex stazione semaforica di Capo Ferro (Arzachena); ex stazione di vedetta di Capo Figari (Golfo Aranci); ex stazione segnali di Punta Falcone (Santa Teresa di Gallura).
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA