Quattro latitanti di La Maddalena catturati a Tenerife su mandato della procura di Tempio Pausania

OLBIA. Personale della Squadra Mobile di Sassari e personale del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato di Roma hanno eseguito, alle Canarie,  quattro mandati di arresto europeo, emessi dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania. I quattro latitanti, in rapporto di parentela fra loro, risultano condannati con sentenza definitiva per reati inerenti gli stupefacenti, furto e ricettazione. Gli arrestati vivevano da anni a Tenerife. L'operazione è stata coordinata dal procuratore di Tempio, Gregorio Capasso, e affidata alla squada mobile di Sassari. Si aprirano le porte del carcere per Domenico e Michele Consolino, la madre Maddalena Racca e Angela Puddu che nel 2016 erano stati condannati con sentenze passate in giudicato con pene da 6 ai 7 anni di reclusione. Da allora la famiglia si era trasferita alle Canarie per evitare il carcere. La cattura è avvenuta in collaborazione con la polizia spagnola che seguiva i quattro già da diverso tempo.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS