Svolta Air Italy sulla continuità territoriale sarda, Cgil: "Salvati i posti di lavoro a Olbia"

OLBIA. La Cgil accoglie con soddisfazione la decisione di Air Italy di coprire le rotte in continuità territoriale tra Linate, Fiumicino e Olbia senza richiedere compensazioni. Ecco le dichiarazioni della segretaria provinciale Luisa Di Lorenzo: 

"Non possiamo che esprimere apprezzamento per la decisione di oggi con cui Air Italy ha accettato gli oneri dì servizio sulle rotte tra Linate e Fiumicino e Olbia senza richiedere compensazioni - dice Luisa Di Lorenzo, segretario generale della CGIL Gallura -. E' stata accolta la nostra accorata e giusta richiesta che permetterà alla compagnia aerea di restare con la base a Olbia, evitando preoccupanti ricadute sui lavoratori e l’economia del territorio, e di continuare dal 1 aprile a volare tra Olbia e i due aeroporti principali, garantendo così la continuità del servizio a favore dei passeggeri, sardi e turisti. Non possiamo che criticare invece l’assordante silenzio del Governo sulla soluzione del problema: ogni impegno assunto dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli è stato disatteso. Esprimiamo apprezzamento per l'assessore regionale ai Trasporti Carlo Careddu per il ruolo svolto, un merito riconosciuto anche dall'amministratore di Air Italy, Dimitrov. Ora la nostra mobilitazione continua per rendere definitivo questo provvisorio risultato".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA