Lotto 5 Olbia-Sassari ancora bloccato, Marino (M5S) interesserà il ministro Toninelli

OLBIA. Lo stato di avanzamento dei lavori della Olbia – Sassari è stato al centro dell’incontro svoltosi questa mattina tra Nardo Marino, deputato del Movimento 5 Stelle, i il responsabile del Coordinamento Territoriale per la Sardegna dell’Anas, Valter Bortolan, e alcuni funzionari responsabili dei progetti di realizzazione della quattro corsie. In particolare, è stato analizzato uno dei problemi principali che sta rallentando i lavori lungo il lotto 5 della Sassari – Olbia, nel tratto che interessa i binari Rfi presenti nel Comune di Berchidda e che rischia di incidere negativamente sul cronoprogramma.

I tecnici dell’Anas hanno illustrato al parlamentare il nodo burocratico che sta causando lo slittamento dei lavori. Rfi, in considerazione degli interventi  in corso di svolgimento sui binari che insistono nell’area di cantiere del lotto 5, ha disposto uno slittamento dei lavori sulla quattro corsie per evitare di allungare i tempi di percorrenza. Nel rispetto della normativa in materia di sicurezza, infatti, i treni devono rallentare in prossimità dei cantieri. Per evitare di creare un disagio nell’utenza, quantificabile in un brevissimo  ritardo, Rfi ritarda il necessario nullaosta per completare i lavori del tratto in questione.

Il deputato Marino ha assunto l’impegno di interessare della questione il Ministero dei Trasporti: “L’obiettivo – ha spiegato il parlamentare- è quello di rispettare il cronoprogramma e fare in modo che la Sassari – Olbia possa essere completata nel rispetto della tempistica annunciata. La prossima settimana- ha precisato Marino – contatterò Rfi per avere delucidazioni in merito e cercare insieme una soluzione che consenta la prosecuzione immediata dei lavori”.  La visita si è conclusa con il sopralluogo sulle strade complanari, alla presenza degli esponenti del comitato di "Su Trambuccone",  che da anni lamentano la disastrosa condizione delle strade che servono le aziende e le abitazioni della zona e che collegano la medesime con la città di Olbia.
 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA