Mister Filippi commenta la sconfitta in Toscana: "Il singolo episodio ha fatto la differenza"

OLBIA. Una buona prova di un'Olbia organizzata e volitiva non basta a evitare la sconfitta sul campo del Siena. La squadra bianconera spezza l'equilibrio di una gara che non meritava di vedere vincitori e vinti in campo con il gol trovato a pochi minuti dallo scadere. Questo il commento del mister dei bianchi Michele Filippi al termine della gara: "È stata una partita molto equilibrata, sulla falsariga di quella giocata un mese e mezzo fa in Sardegna. Si percepiva che si sarebbe potuta risolvere solo con un episodio e così, alla fine, è stato".

Sull'approccio alla partita dei suoi: "Penso che i ragazzi abbiano interpretato la gara nel modo giusto. Nel primo tempo avremmo potuto guadagnare qualcosa se fossimo stati un po' più aggressivi, mentre nella ripresa siamo andati meglio con il lavoro degli attaccanti. Questa partita viveva di un equilibrio regnante, spezzato soltanto da una situazione di gioco su palla inattiva. È un'annata in cui paghiamo cari gli episodi a favore degli avversari".

C'è certamente amarezza, ma il tecnico non vuole sentire parlare di rammarico: "Quello che interessa adesso è capire perché gli episodi ci penalizzano così tanto. Per noi è sicuramente una stagione particolare, abbiamo vissuto momenti positivi ma anche sofferenze che non avremmo meritato. Faremo un'analisi fredda e lucida perché su questo limite dobbiamo lavorare e migliorare. Le amarezze, se ben comprese, possono consentire di fare pari in avanti e di crescere. E il nostro compito è quello di sfruttare tutto il tempo che la stagione ci mette a disposizione".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS