Finardi, Marras, The Wheelers e tanti altri big per il Primo Maggio olbiese, ecco il programma

OLBIA. Tutto pronto per il nono appuntamento con Olbia Primo Maggio. La forte sinergia con il Comune di Olbia, porterà  quest’anno ad un’edizione ricchissima dal punto di vista musicale, con artisti sardi di grande spessore ed un big italiano amatissimo e amante della Sardegna. Sarà proprio l’isola e la tradizione il fil rouge di questa edizione 2019 a partire dalle ormai irrinunciabili attività della mattina. Espositori provenienti da tutta la Sardegna metteranno in mostra l’artigianato con le loro Piccole Botteghe Artigiane, l’offerta enogastronomica vedrà una preponderanza di prodotti sardi, ma è soprattutto sul palco che si sentirà forte il legame con l’Isola.

Saranno sardi i gruppi che si alterneranno sul palco nella prima parte della manifestazione. Nomi  anglofoni ma nostrani i The Wheelers, Hivibes, Sunny Gray, Take 1 e Timeless, che porteranno sul palco Rockabilly e Raggae, soul e rap.
Sono sardi e senza bisogno di presentazioni i Cordas et Cannas, che porteranno sul palco il “Terra Muda Tour 2019” - Un suono, un’idea, un messaggio dalla terra del silenzio. Porterà “Storie liberate” Piero Marras, progetto  artistico che  trae origine  dal  recupero di documenti inediti rinvenuti  negli archivi delle carceri  della Sardegna. Alla musica  il non facile compito di  “liberare”  queste carte, ingiallite dal tempo con dentro le lettere dei detenuti, censurate e mai arrivate ai   propri cari, in sintesi, di portare il cuore oltre le sbarre.

Antico e grande amore è quello che lega alla Sardegna il grande big di questa edizione, Eugenio Finardi. Grazie al preziosissimo contributo dell’Amministrazione Olbiese, l’artista che afferma  che  “ la Sardegna è forse la regione italiana più colta musicalmente, ha un legame molto forte con la sua tradizione musicale”, si esibirà sul grande palco del Parco Fausto Noce, portando in scena il suo FINARDIMENTE – LA VERITà DELLA MUSICA, uno show tra musica e parole nel quale il cantautore cercherà di svelare la sua verità dietro

ogni forma di rappresentazione artistica con un racconto sincero e sfacciato delle emozioni di

intere generazioni e, ovviamente, la sua musica! L’associazione Culturale Eventi Frizzanti sta lavorando in sordina da mesi per quest’edizione più ricca piena di contenuti e grandi nomi della musica, incentrata sulla tradizione senza dimenticare l’interculturalità, aspetto imprescindibile del nostro tempo.

Sentire – percepire – immaginare –accogliere: sarà l’attività dell’Associazione Labint a portare sul prato del polmone verde di Olbia l’ossigeno per una serena convivenza ed integrazione con tutti i popoli e le etnie che oggi abitano e vivono la città, attraverso la presentazione del progetto “Mastru di pannu e colori di trame musicali”: un laboratorio di cucito che ha coinvolto donne di diverse nazionalità nella creazione di costumi tradizionali, promuovendo la creatività e l’integrazione, che saranno presentati con una sfilata al Parco Fausto Noce.

 

Un duro lavoro per i soci e i volontari dell’Associazione, che lavorano sulla programmazione e sugli eventi collaterali per tutto l’anno , al fine di realizzare un Primo Maggio sempre più ricco.

Passato il carnevale con l’evento Quale e Tale Show, un altro appuntamento traghetterà verso il Parco Fausto Noce: si tratta della pasquetta che quest’anno sarà ospitata nella Chiesa di S.S. Antonio ed Isidoro a Rudalza. Una giornata all’insegna della musica anche questa, per raccogliere fondi per il grande evento del Primo Maggio. Durante l’evento sarà inoltre possibili acquistare i biglietti della lotteria legati al Primo Maggio, i cui proventi servono a finanziare la manifestazione. "L'Associazione Eventi Frizzanti, inoltre, esprime tutta la propria vicinanza ai lavoratori AirItaly e si auspica che entro la data della manifestazione la vicenda evolva in maniera positiva nell'interesse della città tutta. Se dovesse persistere la situazione odierna l'associazione si rende sin da ora disponibile a portare la voce dei lavoratori durante l'evento.Per noi è importante esprimere la nostra vicinanza e dare voce ai lavoratori della nostra città così come fu fatto per i lavoratori di Meridiana Matenance".

 

Il programma come di consueto prevede l’apertura della manifestazione alle 10.

 

Più di 30 gli stand tra espositori, associazioni e food presenti nell’area del Parco. Tante le attività proposte, dallo sport con Capoeira, crossfit, giocodanza, hula hop, alle performance d’arte ai giochi per i più piccoli.
Divertimento pensato per tutti, in attesa del grande concerto che prenderà il via alle 16, con l’apertura degli allievi della scuola di musica Sonos. Per tutte le info sugli spettacoli, laboratori ed il concerto, sono attive la pagina facebook  PrimoMaggio Olbia2019 e il profilo Instagram OlbiaPrimomaggio.

 10.00 apertura stand

10.30 Lezione aperta di Just Pump, Crossfit, Gioco danza a cura della Palestra Black Swan

11.00 Lezione di Capoeira a cura di Capoeira Olbia

11.30 Presentazione progetto “Mastru di pannu  e colori di trame musicali” con sfilata e danze a cura dell’Associazione Labint

12.00 Laboratorio “e io che farò”: lettura collettiva e laboratorio di pittura con  Per Filo e Per Segno e Giò Mo

12.00 apertura stand food

16.00 inizio concerto

 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS