Solinas e Fasolino a Roma per chiudere la partita sulle somme dovute alla Sardegna

OLBIA. Il presidente della Regione, Christian Solinas, e l’assessore al Bilancio, Giuseppe Fasolino, sono a Roma oggi, presso il Ministero per gli Affari Regionali e le Autonomie per continuare la trattativa per la definizione dell’Intesa sul contributo alla finanza pubblica della Regione Sardegna, alla presenza anche del Vice Ministro dell’economia Massimo Garavaglia.

«Da molti anni le regioni concorrono al miglioramento dei saldi di finanza pubblica - dichiara il Presidente Solinas - e in questo vi è senza dubbio la disponibilità della Regione sarda a perseguire con lo Stato un accordo in materia di finanza pubblica che sia in grado di conciliare l’autonomia finanziaria delle Regione con la sostenibilità del bilancio statale».

«Quella che stiamo affrontando- dichiara Giuseppe Fasolino - è una lunga vertenza che impegna costantemente Presidenza della Giunta e Assessorato al Bilancio, attivi a trovare la “quadra” tra quanto a noi dovuto anche alla luce delle sentenze della corte costituzionale e le previsioni di Bilancio del Governo nazionale. È indubbio che la Sardegna sconti svantaggi strutturali permanenti in particolare legati ai costi dell’insularità e alle criticità del mercato economico derivanti dalla condizione geografica, per questo non vi è alcuna intenzione di abbassare la guardia, ma procederemo con ogni opportuna azione necessaria al soddisfacimento dei nostri diritti e a tutela di quanto spettante anche su tutte le altre partite finanziarie non ancora puntualmente definite».

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA