Parte la nuova continuità territoriale su Olbia, ecco un piccolo vademecum della Geasar

OLBIA. Parte da oggi  la nuova continuità territoriale da e per Olbia. Dopo intricate vicissitudini legate alla presenza di due compagnie aeree Air Italy e Alitalia che si sono contese le rotte si è giunti ad un accordo. Una soluzione che comunque ha previsto la coabitazione dei due vittori e che sta causando diverse problematiche come la cancellazione di alcuni voli che verranno comunque riportati. per far fronte a questi disagi la società aeroportuale di Olbia, Geasar, ha redatto un piccolo vademecum con domande e risposte sui quesiti maggiormente posti dai passeggeri in questa fase di transizione.

Domande:
1)Devo acquistare un volo Olbia-Milano Linate e/o viceversa o Olbia-Roma Fiumicino e/o viceversa. A quale compagnia aerea devo rivolgermi?
Risposta

Airitaly opererà 4 frequenze giornaliere da/per Roma Fiumicino e Milano Linate, mentre Alitalia 1 frequenza giornaliera da/per Roma Fiumicino e 2 frequenze giornaliere da/per Milano Linate. Le consigliamo di visitare entrambi i siti internet delle compagnie aeree (o contattare i call-center dei vettori) per individuare il volo più confacente alle sue esigenze di orario.


2)Ho già acquistato un volo di continuità territoriale (Olbia-Roma Fiumicino o vv./Olbia Milano-Lin o vv.) operato da Alitalia dopo l’8 giugno. Cosa succede adesso?
Risposta
Se ha già acquistato un volo con Alitalia il vettore le fornisce quattro alternative:
A) La riprotezione gratuita (anche in altre date) su uno dei voli operati da Alitalia di cui sopra;
B) La riprotezione gratuita (anche in altre date) su uno dei voli operati da Airitaly;
D) Cambio gratuito del biglietto (anche in altre date) con partenza/arrivo dagli aeroporti di Cagliari o Alghero;
C)Rimborso integrale del biglietto.

Dal 27 luglio al 27 ottobre l’aeroporto di Milano Linate sarà chiuso per lavori. In questo periodo tutti i voli di continuità territoriale opereranno da e per l’aeroporto di Milano Malpensa.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche