I carabinieri della sezione radiomobile di Olbia incontrano i bimbi delle elementari di San Pantaleo

OLBIA. La settimana scorsa, il giorno precedente alla chiusura dell'anno scolastico, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Olbia hanno fatto una sorpresa ai bambini della classe V della Scuola Elementare di San Pantaleo per ringraziarli del bellissimo cartellone, con frasi e disegni, prodotto in seguito alla loro visita presso il Reparto Territoriale di Olbia nello scorso mese di marzo.
I Carabinieri, dopo essere stati informati del bellissimo pensiero e considerata l'imminente chiusura dell'anno scolastico, hanno deciso di ringraziare i giovani studenti facendo loro una visita a sorpresa.
L'incontro di marzo rientra nelle attività d'istruzione presso i Reparti dell'Arma con cui, insieme alle conferenze sul tema della legalità fatte presso gli Istituti scolastici, sono fornite nozioni e consigli affinché i nostri ragazzi non si trovino in situazioni pericolose, contribuendo anche ad incrementare il giusto senso civico e la vicinanza all'Arma dei Carabinieri in una età particolarmente delicata.
In tale ottica è avvenuta la visita degli studenti della Scuola Elementare di San Pantaleo che, insieme alle docenti Sara De Santis, Giovanna Gala e Giuseppina Cicerone, hanno partecipato con interesse all'uscita didattica formativa presso il Reparto Territoriale di Olbia nell'ambito del progetto “legalità e sicurezza del cittadino”. Tale progetto è nato per far conoscere agli alunni il proficuo operato dei Carabinieri negli specifici compiti devoluti alla sicurezza dello Stato e del cittadino. Attraverso l'attività laboratoriale grafico-pittorica ed espressiva, gli alunni hanno realizzato un cartellone e hanno scritto una lettera di ringraziamento all'Arma dei Carabinieri. Nell'ambito del progetto alunni, genitori e insegnanti hanno manifestato grande interesse ed entusiasmo, oltre ad aver contribuito a far trascorrere una esperienza positiva e costruttiva anche ai Carabinieri.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione