Proseguono l'Olbia Film Network e il Figari Film fest, domani la chiusura

OLBIA. In pieno fermento le attività dell'Olbia Film Network festival internazionale e mercato dell'audiovisivo che sta contando nel capoluogo sardo circa 200 presenze tra professionisti ed ospiti, produttori, registi, sceneggiatori e Film Commission italiane. Cuore delle attività è il Museo Archeologico di Olbia che fino a domani ospiterà le attività. Nella serata di ieri consegnato il Premio Bracco ai migliori giovani attori dell'anno, Linda Caridi protagonista con Luca Marinelli di "Ricordi?" di Valerio Mieli e Andrea Carpenzano, fresco del successo al fianco di Stefano Accorsi del film "Il Campione" di Leonardo D’Agostino. Premiato invece con il riconoscimento Cinema e Parole, Fabio Celenza, reduce dal successo di Propaganda Live, che ha intrattenuto il pubblico durante l'After Fest con i suoi irriverenti doppiaggi. Proseguono stasera e fino al 23 giugno, alla presenza delle giurate d'eccezione Lucia Ocone e Alessia Barela, le proiezioni dei cortometraggi in gara selezionati da tutto il mondo e divisi nelle sezioni Nazionale, Internazionale, Regionale e di Animazione.

Novità del Figari di quest’anno è una sezione interamente dedicata al cinema a tematica femminile che va ad affiancarsi alle sezioni classiche del festival. Tra conferenze, pitch, location scouting, proiezioni e incontri il Festival sta mettendo in contatto buyers da tutta Europa, fra cui Rai Cinema, Sky Serie, Lucky Red, Vivo Film, Kimera, France Tv, RTVE e realtà ancora giovani ed in fase di affermazione. Presentati cortometraggi, lungometraggi in cerca di distribuitori e opere prime o seconde di fiction, animazione e documentari in cerca di produzioni.   Riconfermato per il secondo anno consecutivo anche il Premio speciale Rai Cinema Channel che verrà consegnato al miglior film in concorso.

La manifestazione è sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Fondazione Sardegna Film Commission e dal Comune di Olbia. A tal proposito l'assessore del Comune di Olbia Sabrina Serra ha dichiarato:“Sosteniamo con convinzione le iniziative collegate all’industria cinematografica. Oltre ad aver ospitato le recenti produzioni nazionali e internazionali, anche quest’anno abbiamo voluto l’Olbia Film network, occasione di incontro per gli operatori del settore e rassegna di eventi cinematografici aperta a tutti. È una iniziativa giovane ma in forte crescita che completa le politiche comunali tese allo sviluppo nella nostra città con tutte le sue ricadute in termini economici e culturali”.


“Il cinema è veicolo promozionale per la nostra terra - ha commentato Matteo Pianezzi - L'arte cinematografica non si ferma alla realizzazione filmica, ma è volano di sviluppo turistico ed occupazionale. Sono innumerevoli i casi virtuosi di incremento del turismo dettato dalla valorizzazione del territorio attraverso il cinema o la serialità televisiva. Nel nostro programma  è prevista un’intera giornata, organizzata in collaborazione con l’Ufficio produzione della Fondazione Sardegna Film Commission, dedicata alla scoperta dei nostri luoghi attraverso un location scouting intensivo che coinvolgerà tutti i registi e produttori ospiti, teso a convogliare i progetti in sviluppo o di prossima realizzazione  sul territorio.

In un momento spalla della stagione, come quello di inizio Giugno, ben sette strutture alberghiere registreranno il tutto esaurito durante i 10 giorni di evento. A queste sono da aggiungersi tutte le richieste di ospitalità provenienti dai partecipanti alla manifestazione e non gestite direttamente dal Festival. Ci aspettiamo una grande edizione e siamo convinti che tutta la città parteciperà attivamente.”
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione