La Fanfara del 4°Reggimento Carabinieri a Cavallo a Olbia per i 50 anni del consorzio Porto Rotondo

OLBIA. Venerdì 5 luglio alle ore 21 in piazza Elena di Gallura, in occasione dei festeggiamenti per celebrare i 50 anni dalla fondazione del Consorzio di Porto Rotondo, si terrà il concerto della Fanfara del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo che interpreterà le musiche di un programma esclusivo, studiato appositamente per l’occasione.

«È un grande onore accogliere nella nostra città questo importante evento. -  afferma il sindaco Settimo Nizzi – Oltre all’attività repressiva, l’Arma dei Carabinieri dedica parte delle proprie energie alla cosiddetta polizia di prossimità, ovvero a iniziative volte ad avvicinarsi alla comunità. Si tratta di attività nelle quali crediamo fortemente perché fondamentali per rafforzare il dialogo tra istituzioni e cittadini. Invitiamo quindi tutti a partecipare e a godersi il meraviglioso spettacolo organizzato per la serata».

Attualmente il Capo Fanfara è il Maresciallo Maggiore Fabio Tassinari. L’origine della Fanfara dei Carabinieri a Cavallo si può far idealmente risalire ai nuclei di musicanti dei quali si sono serviti i più grandi eserciti dell’antichità. La funzione che svolgevano non era fine a se stessa, bensì era di assoluta importanza perché la loro utilità si evidenziava soprattutto nel campo di battaglia. Durante il combattimento, infatti, gli ordini impartiti a voce dal comandante difficilmente potevano essere uditi dai militari, pertanto era indispensabile l’uso dei fiati e delle percussioni per comunicare un messaggio, un ordine da un reparto all’altro o per scandire la marcia degli armati e motivarli psicologicamente durante l’attacco.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione