Festa dei giovani 2019 di canottaggio all'Idroscalo di Milano, la Sardegna e la Gallura ci sono

OLBIA. La Sardegna c’è e si vede! Grandi risultati per i canottieri sardi nella tre giorni del Festival dei Giovani 2019, manifestazione regina del canottaggio giovanile nazionale. 1926 atleti partecipanti rappresentativi di 128 società provenienti da tutta Italia. Ennesimo record di partecipazione, bellissima manifestazione ben organizzata nel campo di gara dell’Idroscalo di Milano.

Nelle 460 regate nei tre giorni di gara, i giovani sardi dagli 11 ai 14 anni si sono comportati benissimo.

Hanno preso parte all’evento 19 atleti sardi provenienti da cinque società: la neonata Canottieri Sherdana con 4 partecipanti, la Canottieri Ichnusa con 2, il Circolo Nautico Oristano con 2, la Canottieri Sannio Bosa con 8 e la Canottieri Olbia con 3 atleti.

 

Risultati ottimi, soprattutto se rapportati al numero degli iscritti. 14 medaglie di cui 5 d’oro, 8 d’argento e 1 di bronzo.

 

Canottieri Ichnusa

Matteo Pischedda, 2° posto singolo cadetti.

Michele Cadau, 2° posto 7,20 cadetti.

 

Circolo Nautico Oristano

Luigi Ecca, Francesco Puliga 1° nel doppio cadetti.

Luigi Ecca 1° nel 7,20 cadetti.

 

Canottieri Sherdana

Federico Pintus, 2° nel doppio misto allievi C con Davide Cinellu (Sannio Bosa)

Federico Pintus 1° nel singolo allievi C

Federico Pintus 2° nel 7,20 allievi C

Sofia Pintus, 3° allieve b1

 

Canottieri Olbia

Giulia Gattu 1° 7,20 allievi b2

Lorenzo Sini 2° 7,20 cadetti

 

Canottieri Sannio Bosa

Ilaria Marras 1° singolo cadette

Ilaria Marras, 2° 7,20 cadette

Davide Cinellu, 2° nel doppio misto allievi C con Federico Pintus (Canottieri Sherdana)

Davide Cinellu, 2° 7,20 allievi c.

 

I giovani sardi si ritroveranno nel prossimo weekend a Bosa per un incontro tecnico regionale in occasione della conclusione del Raduno premondiale della squadra junior femminile in corso in questi giorni e fino al 14 luglio sotto la guida del capo allenatore Massimo Casula.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS