Ventennale della Vetrina Coreografica di danza, sabato a Porto Rotondo le grandi étoiles

OLBIA. «Siamo felici di accogliere a Porto Rotondo il Concorso, evento unico in Sardegna e, nel suo genere, tra i pochi eventi italiani di respiro internazionale, che festeggia il suo ventennale. – afferma l’assessore alla Cultura Sabrina Serra – Auspichiamo che questa edizione lascerà un ricordo indelebile negli spettatori».

L’organizzazione della manifestazione, patrocinata dal Comune di Olbia, è curata dall’Associazione Performa Academy che ne ha affidato la Direzione Artistica alla coreografa Mavi Careddu. Sono circa cinquecento i danzatori e gli accompagnatori che soggiorneranno in Città, a confermare la valenza, anche sotto il profilo della promozione territoriale, di un evento che è diventato meritatamente un classico nel panorama europeo. Lo scenario naturale dell’isola, il teatro di Mario Ceroli e una Olbia sempre più ospitale e turisticamente “internazionalizzata” accoglieranno ancora giovani ballerini da tutta Europa e li metteranno a confronto con vere e proprie “autorità” della danza come Vladimir Derevianko, primo ballerino del Bolshoi di Mosca e altri grandi coreografi internazionali e direttori di compagnie di grande prestigio come Michele Merola, Bruno Vandelli, Roberta Fontana, Lisa Brasile, Amelia Aramu, Tony B e Afshin Varjavandi.

 Il programma avrà inizio venerdì 12 luglio, giornata di concorso, occasione per coreografi e giovani artisti di mostrare i propri lavori ed il proprio talento davanti ai maestri a cui si ispirano; venerdì 13 luglio si terrà l’esibizione dei primi classificati, che verranno premiati dalla Giuria con borse di studio presso le migliori accademie italiane ed estere (Milano, Parigi e New York). Si terrà poi il Galà finale con Gioacchino Starace, prestigioso danzatore del Teatro alla Scala di Milano, Emanuele Chiesa della compagnia austriaca Landestheater di Innsbruck e Mirea Delogu e Redi Shtylla del Ballet Preljocaj. Starace ha fatto parte del Cast del Roberto Bolle and Friends, danzando con Roberto Bolle il “Canon in D Major”, un passo a tre di Jiri Bubenicek. Ha partecipato inoltre alla trasmissione “Danza con me”, sempre con Roberto Bolle con cui si è esibito anche nella serata di apertura del World Economic Forum di Davos interpretando “The Seasons” di Massimiliano Volpini ed Edward Liang.

Emanuele Chiesa, Mirea Delogu e Redi Shtylla presenteranno invece una coreografia tratta dal repertorio del celebre coreografo Angelin Preljocaj, che è considerato una delle firme più apprezzate e ricercate della scena del balletto mondiale. I biglietti per il Teatro saranno disponibili direttamente in Teatro o in prevendita presso Stage One, via g. d’Annunzio 1\a (sopra Alcatraz). Per informazioni su stage e spettacoli 347 4922880.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA