Rassegna letteraria sul Filo del Discorso a Olbia, ecco il programma della settimana

Questa settimana la Rassegna Letteraria Sul Filo del Discorso propone al suo pubblico tre appuntamenti imperdibili. Martedi 16 luglio ore 21 piazza Dionigi Panedda, Emanuele BIGGI, naturalista e fotografo, nonché conduttore di Geo su Rai Tre presenta il libro dal titolo “Namibia, non solo sabbia e rocce”. Un racconto, pieno di emozioni, di un viaggio fotografico alla scoperta della meravigliosa natura della Namibia e di straordinari incontri che l'autore   ha avuto con gli animali che popolano queste terre.

Dialoga con l’autore Francesca Panzìca.

Emanuele Biggi,  classe 1979, è molto apprezzato come naturalista e fotografo, ma è noto al grande pubblico televisivo soprattutto perché dal 2013 affianca Sveva Sagramola nella conduzione di Geo. Esperto di animali ospite in vari programmi, ha iniziato soprattutto rivolgendosi al pubblico dei più giovani, con il programma Trebisonda, in onda su Raitre.

***

Giovedi 18 luglio ore 21:00 piazza Dionigi Panedda,  per la sezione “Scrittrici in Giallo”, la rassegna incontra Cristina Cassar Scalia con il suo ultimo giallo dal Titolo “La logica della lampara”.

Il vice questore Giovanna Guarrasi, detta Vanina, e i comprimari della squadra mobile di Catania ritornano nel secondo capitolo della saga poliziesca di Cristina Cassar Scalia. Tutto inizia prima dell'alba, quando il giornalista Sante Tammaro e il pediatra Manfredi Monterreale notano dalla barca, mentre pescano lungo la costa, movimenti sospetti sugli scogli e due uomini che abbandonano una valigia.

Mentre la spiccata intuizione di Tammaro lo spinge a chiedere un sopralluogo, in questura arriva una telefonata anonima. Una voce femminile allarmata, segnala un probabile omicidio avvenuto al numero civico 158, una villetta che risulta affittata dal proprietario, un nome importante della città, ad una donna scomparsa.

Vanina, cinefila, ossessionata da un passato mai superato e siciliana fino al midollo, affronta il caso trascinando il lettore in una storia coinvolgente e «merita una menzione particolare. E non solo perché il romanzo che l’ha rivelata al pubblico, Sabbia nera, è finito subito nella top ten dei libri più venduti, rimanendoci un bel po’ […] È una sbirra all’antica animata da una “forza tranquilla” tutta speciale» (Elisa Manisco, «il venerdì – la Repubblica»).

È un caso scabroso, che richiede cautela e pazienza, come quella di chi pesca alla luce della lampara, che sa che, per far venire a galla i pesci, deve saper aspettare, senza stancarsi. Sullo sfondo del romanzo ci sono festini a base di sesso e coca, e pericolosi rapporti fra estabilishment e criminilità organizzata. La stessa autrice precisa che «è tutto inventato, ma allo stesso tempo è estremamente verosimile. Elvio Ussaro, l’avvocato che nel libro tiene le fila della corruzione e del malaffare, è un miscuglio di caratteristiche rubate a personaggi che gravitano nella realtà locale» (intervista di Elisa Manisco, «il venerdì – la Repubblica»).

Grazie all’aiuto del commissario in pensione Biagio Patanè, con il quale fa ormai «coppia fissa», sbroglierà un intrigo che, fino all’ultimo, riserva delle sorprese: «La logica della lampara si rileverà un meccanismo oleato alla perfezione, con intrighi politici, squallidi personaggi pronti a tradire la giustizia proprio da suo interno, amori traditi e sconfessati e una giovane donna scomparsa della quale a lungo non si troverà il cadavere […] è l’occasione per conoscere in profondità, sotto la luce potente della rivelazione, proprio il vicequestore e le vicende del suo cuore tormentato» (Eleonora Lombardo, «la Repubblica - ed. Palermo»).

 

Dialoga con l’autrice Daniela Astara

 

Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania. Sabbia nera (Einaudi 2018 e 2019), il suo primo romanzo con protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi, ha conquistato lettori e critici. I diritti sono stati venduti all'estero e opzionati per il cinema e la tv. Sempre per Einaudi ha pubblicato La logica della lampara(2019).

 

 

***

 

Venerdi 19 luglio ore 21:00 Piazza Santa Croce la Rassegna presenta Beppe Severgnini e Serena Del Fiore in  “Diario Sentimentale di un Giornalista”, Un viaggio dentro al cambiamento personale, professionale, nazionale e musicale, uno spettacolo tratto dal libro di Beppe Severgnini “Italiani si rimane”.

Un viaggio ironico, delicato e istruttivo: dalla scuola di Montanelli a via Solferino, dal primo articolo per 'La Provincia di Cremona' al 'New York Times', dai libri alla radio, dalla televisione all'attuale direzione di '7-Corriere della sera'. 'Italiani si rimane' (Solferino editore), il nuovo libro di Beppe Severgnini arriva sul palcoscenico. Il racconto non spiega solo le trasformazioni nei media a cavallo tra due secoli: parla del tempo che passa, del legame con la terra e la famiglia, del piacere di insegnare e veder crescere nuovi talenti. Una narrazione intima, una sorprendente messa in scena musicale. Il racconto e le letture dell'autore saranno infatti accompagnati da una colonna sonora: perché i Talking Heads e Bruce Springsteen, The National e Franco Battiato sono anche occasioni professionali. E hanno riempito la vita di molti. Severgnini, che tra il 2014 e il 2016 ha portato 'La vita è un viaggio' in molti teatri italiani, sarà sul palco con Serena Del Fiore, giovane artista radiofonica ('conduttrice di sogni in Fm', si è definita). La guiderà o forse sarà guidato.

Beppe Severgnini è direttore di 7, il settimanale del Corriere della Sera, di cui è editorialista dal 1995 (e vicedirettore dal 2017). Dal 2013 è un opinion writer per The New York Times. È stato corrispondente in Italia per The Economist (1996-2003). Ha lavorato per il Giornale di Indro Montanelli (1981-1994) e per la Voce (1994-1995). Nel 2004, a Bruxelles, è stato votato “European Journalist of the Year”. È autore di diciassette libri, tra cui Inglesi (1990), Un italiano in America (1995), Italiani si diventa (1998, nuova ed. 2015) e La testa degli italiani (2005), tradotto in quindici lingue (col titolo La Bella Figura: A Field Guide to the Italian Mind è diventato un New York Times bestseller). Nel 2018 ha pubblicato Italiani si rimane. Da La vita è un viaggio (2014) ha tratto uno spettacolo teatrale, da lui stesso interpretato. Nel 2015/2016 ha ideato, scritto e condotto L’erba dei vicini (Rai 3). Per la Rai aveva già condotto Italians, cioè italiani (1997) e Luoghi comuni, un viaggio in Italia (2001 e 2002). Ha lavorato per Sky Italia (2004-2010) e per La7 (dal 2011).

In radio, ha lavorato per BBC Radio 4, Radio2 Rai, Radio Montecarlo e Virgin Radio, dove nel 2017 ha  lanciato Rock&Talk.

Ha studiato all’Università di Pavia e poi ha lavorato come corrispondente a Londra, Mosca, Washington D.C.; ed è stato inviato in Europa orientale, Cina, Medio Oriente.

Dal 2010 insegna alla Scuola di Giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università Statale di Milano. È stato Visiting Fellow al Massachusetts Institute of Technology MIT (2009) e all’Università Ca’ Foscari di Venezia (2013), Isaiah Berlin Visiting Scholar presso Oxford University (2013). Nel 2001 la Regina Elisabetta II gli ha conferito il titolo di Officer of the British Empire e nel 2011 è stato nominato Commendatore della Repubblica italiana.

 

Serena Del Fiore è autore, speaker, caporedattore e da poco Direttore Artistico di Radio IULM. Quando le hanno chiesto una “breve bio” la sua reazione è oscillata tra una felliniana risata sarcastica ed un attacco di panico alla Woody Allen.Ha studiato cinema con Gianni Canova, suo relatore di tesi, ed è uno dei motivi per cui alla domanda che cosa vuoi fare da grande ultimamente risponde: disastri d’autore in FM, ma  va bene anche la celluloide.La sua passione per la letteratura (da F.S. Fitzgerald a Nick Hornby) l’ha resa dipendente dalle storie e dalla scrittura. Spesso traduce le prime in playlist.

 

La Rassegna Letteraria Sul Filo del Discorso è realizzata con il contributo della Regione Sardegna Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Spettacolo e Sport.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS