Firmata l'ordinanza per il corridoio di lancio al Grande Pevero

OLBIA. E’ stata pubblicata oggi l’Ordinanza 67/2019 del Capo del Circondario Marittimo di Golfo Aranci T.V.(CP) Angelo Filosa per l’installazione di un corridoio di lancio presso la baia del Grande Pevero per l’ingresso e uscita in sicurezza delle unità in navigazione. L’installazione del corridoio è stato frutto di un lavoro concertato tra l’Ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci, l’Ufficio Locale Marittimo di Porto Cervo, il Comune di Arzachena ed alcuni privati per aumentare la sicurezza in una zona particolarmente densa di secche e bassi fondali. Attualmente, chi vorrà entrare presso il “Golfo del Pevero“ potrà farlo transitando in sicurezza attraverso un corridoio di atterraggio di 200 metri e largo 60, delimitato da boe gialle e cavi tarozzati, con boa verde a destra e rossa a sinistra, conformi alla normativa AISM I.A.L.A regione A; ciò permetterà ai naviganti di saltare una zona particolarmente insidiosa. Il corridoio sarà presente, come da Ordinanza, fino al 20 ottobre 2019.

Tutti i naviganti dovranno comunque prestare la massima attenzione, facendo riferimento sempre alla cartografia nautica ufficiale e agli avvisi ai naviganti per una navigazione in sicurezza ed il corridoio di lancio dovrà essere considerato solo un ausilio alla navigazione non sostitutivo delle norme sulla sicurezza della navigazione. Inoltre, i comandanti dovranno sempre prestare attenzione al pescaggio delle proprie unità ed avere una condotta a 3 nodi e, all’interno del corridoio di atterraggio sarà vietato l’ancoraggio, la pesca, la balneazione e ogni ulteriore attività subacquea.

Infine, grazie alla collaborazione, anche in questo caso tra l’Ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci, l’Ufficio Locale Marittimo di Porto Cervo ed alcuni privati, è stato possibile giungere al totale ripristino del Segnale Cardinale Est della “Secca del Cervo”, dei fanali rosso e verde del porto di Porto Cervo e dei fanali rosso e verde del Cala di Volpe. Tale operazione ha suggellato un’ottima collaborazione tra Enti e privati con l’auspicio di poterla ripetere anche nella risoluzione di altre problematiche di sicurezza della navigazione

L’ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci e l’Ufficio Locale Marittimo di Porto Cervo, coordinati dal Direttore Marittimo CV (CP) Maurizio Trogu, vigileranno costantemente per il rispetto delle norme sulla sicurezza della navigazione. Per qualsiasi evenienza, si ricorda il numero blu gratuito 1530 per le emergenze in mare, oltre ai consueti mezzi di comunicazione.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA